Home ATTUALITÀ Via Gradoli – arrestato China: violato ordine di esplusione

Via Gradoli – arrestato China: violato ordine di esplusione

Oggi rintracciato ed arrestato. Ma domenica scorsa non era in TV? –  China è uno dei transessuali amici di Brenda più volte interpellati in relazione alla sua morte. Oggi è stato arrestato in via Gradoli perché inottemperante all’Ordine del Questore ad abbandonare il Territorio Nazionale. E’ quanto riferisce la Polizia di Stato che spiega che lo scorso 20 novembre China, dopo essere stata sentito dagli investigatori della Squadra Mobile sulla morte di Brenda, era stato accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione della Questura dove gli era stato notificato il Decreto di Espulsione e l’Ordine del Questore di abbandonare il Territorio Nazionale entro il 25 novembre ultimo scorso.

Nella giornata di oggi, ha fatto sapere la Polizia, durante mirati servizi di controllo del territorio predisposti dalla Questura in via Gradoli, via dei Due Ponti e via Pirzio Biroli, gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato Flaminio Nuovo hanno rintracciato China, l’hanno accompagnato nuovamente all’Ufficio Immigrazione dove, al termine degli accertamenti di rito, è stata arrestato per inottemperanza all’Ordine del Questore. China, conclude la nota della Polizia, verrà giudicato nella mattinata di domani con rito direttissimo.

Senza alcune vena polemica nei riguardi delle Forze dell’Ordine, come non ricordare però che  mentre si studiano  piani mirati al controllo del territorio, inottemperanti all’ordine di esplusione vengono invitati a trasmissioni televise in fasce orarie di massimo ascolto. Sarebbe bastato assistere, domenica 30 novembre alle 14, al programma Domenica Cinque sull’ammiraglia Mediaset, Canale 5, per vedere China presente in studio ed intervistato per circa un’ora dalla conduttrice Barbara D’Urso.  (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. Non ho nulla contro i Trans, ma contro tutti coloro che sono clandestini in Italia. Non è sufficiente mettere loro in mano il foglio di via, bisogna imbarcarli sull’aereo di destinazione, altrimenti è soltanto una sceneggiata.
    La trasmissione Domenica 5 del 30 novembre è stato a dir poco vergognosa in totale disprezzo dei cittadini, che continuano a subire una situazione protrattasi fin da troppo tempo, direi anni. Non è piu’ tollerabile. E’ giunto il momento di prendere decisioni definitive, le parole non servono piu’, anzi sono state pure troppe. Vogliamo fatti concreti. BASTA!!!!

  2. Bene , con ritardo ma bene.

    Consolazione sia che di “chinesi” così non ne abbiamo in casa un paio di miliardi !
    Ma detto questo , sta China abitava in un qualche dove ?
    ‘Sto qualche dove avrà un proprietario ?
    ‘Sto proprietario come ha affittato ad un clandestino ?
    Non sarà il caso di acciuffare pure lui e chiarire ?
    Così come per gli altri ?
    Trans e proprietari.
    La legge esigerà pure di uno straccio di documentazione valida e veritiera per affittare un locale ?
    O no ?

    Cacciamo tutte le China, Natali& compagnia bella.
    Piantiamola anche di piangere la morte di un trans , che quella o qualsiasi altra fine se l’è cercata con il lanternino visto il tipo di vita , di frequentazione.
    Alcol , sesso promiscuo, droga , depravazione.
    Eccosa dovrei piangere ?
    Riserviamo le lacrime per altre e più meritevoli occasioni , che purtroppo non mancano.

    Eppoi , prendiamoli , prendiamoli tutti.
    Prendiamo tutti quei proprietari che affittano non in nero ma al buio pesto i loro loculi traendo guadagni che noi umani lavoratori non osiamo neanche immaginare.

    A cominciare da Callarà.

    In Brasile i trans sono pochi e malvisti ed espatriano , gli zingari in Romania invece pure.
    Ma ci sarà pure una ragione per la quale stanno tutti qui.

  3. E magari per stare a Canale 5 è stato pure pagato. Bel colpo per la TV del presidente del consiglio, ospitare e forse pure pagare, uno che di fatto era latitante !

  4. Concordo in pieno Aragon, la colpa (anche penale, e’ bene ricordarlo) e’ dei proprietari avidi, che per guadagnare quanche euro in piu’ al mese, si ritrovano con un immobile dal valore dimezzato…

    Gianluca

  5. giuliana, lei fa un pò di confusione tra il reato di clandestinità (es. badante che perde il posto, muratore che perde il posto) cioè gente normalissima e perbene, con i delinquenti.
    aragorn le brende stanno qui perché la sera hanno un successone con tanti benpensanti.
    pare che questi poveracci siano la sua ossessione, già auspicava che esplodessero nei palazzi, ora non bisogna piangerli quando muoiono… non si regola proprio eh?

  6. Gentile Signor Piero, sono pronta a scusarmi se le ho dato l’impressione di fare di tutta un’erba un fascio. Non era proprio nelle mie intenzioni. Mi riferivo ai clandestini che delinquono e a quelli che vivono in maniera, diciamo, “stravagante”. Non intendevo riferirmi a coloro che hanno perso il posto. Le dirò di piu’: con la regolarizzazione del settembre scorso, molti datori ne hanno lasciati a spasso tanti per non pagare 500,00 euro e tutto quanto è previsto da un normale contratto di lavoro. Per quelli mi dispiace sinceramente.

  7. piero, lei invece dovrebbe cortesemente rivedere la sintassi delle sue frasi perche’ fa un po’ di confusione nell’ uso delle preposizioni e si fa fatica a leggerla.

    per il resto, come ben sa, recentemente è stata introdotto il reato di clandestinità
    e gli extracomunitari che non hanno un lavoro e non possono sostenersi non possono rimanere in Italia.

    poco importa che siano badanti, muratori, saltimbanco o persone perbene: il sistema Italia non puo ‘ permettersi di mantenere stranieri senza lavoro perche’ non ha risorse per farlo.

    la storia recente ha già dato un giudizio negativo sul buonismo sterile che lei continua, malgrado tutto, a propinare in dosi massicce.

  8. oops, ha ragione.. mi scusi, è che sono costretto a correggermi per evitare di incorrere nella scure del moderatore, e poi non rileggo bene…

    il buonismo no…. sono cattivissimo io! ma non dirigo la mia cattiveria contro sti poveracci…

    l’italia non può mantenere neanche sè stessa perché sta succhiando il sangue ai propri giovani per pagare i privilegi dei loro padri.

    o meglio, perché sta succhiando il sangue degli onesti per pagare i privilegi dei furfanti.

    e cosa si fa? la caccia alla badante e al trans latitante.

    è per questo che la gentarella che invoca “acciuffiamolo, cacciamolo, ammazziamolo” ad ogni leggina leghista, mi corruccia anzichenò.

    non so se dipende dal l’assenza di problemi veri, o da una percezione distorta della realtà da eccesso di tv. boh..

    comunque le consiglio la sfilata contro i rom, non è richiesto un particolare coraggio e dopo starà meglio.

    buon appetito che è ora di cena,
    arrivederci

  9. Piero , io sto tranquillo perchè fondamentalmente sono un “malpensante” e quindi del successone di cui lei parla me frego.
    Tra l’altro il successone mica c’è solo la sera , Piero lo hanno pizzicato a mezzodì , in pieno turno “lavorativo”, pagato da noi , s’intende.
    Piuttosto mi chiedo da parecchio , ma a questi “benpensanti” la “gnocca” che gli ha fatto ?
    Ma i gusti sono gusti.
    Non giusti , ma gusti.
    Problemi loro.
    Questi “poveracci” non sono la mia ossessione , francamente ho ben altri problemi quotidianani.
    Ma i “poveracci” dichiarano apertamente di guadagnare una media di circa 5.000€ al giorno , esentasse e con attività illegale , grazie ai “benpensanti , ovvio.
    Quindi “poveracci” non sono, perlomeno da un punto di vista finanziario.
    Anche se ora lacrimano ,disgraziati, affermando che gli ultimi accadimenti hanno fatto allontanare la clientela.
    Non sa quanto mi dispiace e sono loro vicino.
    Hanno fatto fatto fior di interviste in questi giorni, si sono accapigliate/i per un’inquadratura, abbiamo visto commoventi scene di petali “gittati” dal balcone in ricordo di un trans clandestino , ricattatore, drogato, alcolizzato e violento.
    Così come tanti altri del suo genere.
    Che esplodano magari no ma che si levino dalle palle sicuramente si.
    Oh , poi se esplodono , non piango mica.
    E comunque , ammettere un reato in pubblico ( magari a porta a porta ), in genere porta a denuncia e relative conseguenze.
    Al momento solo la “povera e lacrimante” China ha pagato o dovrebbe.
    Ecchè rifacciamo la tiritera degli zingari ?
    Per i quali molti commossi e solidali a patto di averli lontano da casa e dalle proprie tasche ?
    Ma quali sentimenti dovrei nutrire per una persona che si è siliconata e ormonizzata per venire in Italia clandestina a prostituirsi ?
    Alimentando traffico di droga ed alimentando a loro volta clandestinità.

    Maddai , diciamoci veramente quello che pensiamo anche a costo di apparire ( e magari pure essere , non si sa mai ) antipatici e cinici.
    La mammola sarà leggiadra ma sfiorisce presto e non nutre , il rovo resiste e magari , frutta.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome