Home ATTUALITÀ Farnesina – al via un corso di erboristeria per tutti

Farnesina – al via un corso di erboristeria per tutti

La Cooperativa “Effetto Natura” Onlus comunica che presso la sua sede di via della Farnesina 284, sabato 17 ottobre 2009, a cura dell’ Accademia delle Arti Erboristiche inizierà il “Corso Professionale di Erboristeria” rivolto sia a quanti vogliano apprendere le prime nozioni teorico-pratiche di erboristeria sia a chi svolge un mestiere per cui tali conoscenze sono uno strumento prezioso. Numerose le materie fra le quali biochimica, botanica, chimica, erboristeria tradizionale ed altrettante numerose le ore di lezione, 240, suddivise in 14 moduli formativi e 3 Livelli di apprendimento.

 Nelle prime 50 ore ( 1° livello) l’allievo apprenderà i concetti di base e dei meccanismi che regolano l’azione dei principi attivi delle piante e le proprietà delle stesse mentre nelle successive 50 (2° livello) gli si darà un approfondimento dei diversi insegnamenti che caratterizzano l’erboristeria tradizionale e moderna e verrà introdotto alla consapevole gestione della materia e delle risorse naturali. Nelle ultime 140 ore (3° livello) verranno trattati gli insegnamenti in maniera più strettamente professionale.

In ogni livello sono previste attività pratiche di laboratorio alle quali ogni allievo parteciperà personalmente ed i prodotti elaborati resteranno di sua proprietà. Con questa serie di seminari L’Aster (Associazione Tecnici Erboristi), in collaborazione con la “Accademia delle Arti Erboristiche” alla quale ha affidato la conduzione dei corsi, ha inteso promuovere una iniziativa di qualificazione professionale e di divulgazione della “Cultura Erboristica” .

I costi? Per partecipare solo al 1° livello di 50 ore 300 euro; per partecipare al 1° ed al 2° livello, per un totale di 100 ore, il costo è di 500 euro mentre per poter prendere parte all’intero corso di 240 ore la cifra richiesta è di 1.120 euro.Sono però previste delle condizioni particolari per gli allievi disabili.

Il calendario dei corsi si può consultare all’interno del sito dell’Accademia delle Arti Erboristiche (clicca qui) dove è anche possibile scaricare il modulo di iscrizione (clicca qui).

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Vorrei sapere che cosa ha che vedere questo corso con le finalità per cui la casa è stata data gratuitamente alla coopertiva effetto natura, e cioè farne un centro per disabili.
    Vorrei sapere che c’entra l’accademia delle arti eroboristiche con i disabili e perchè ha sede allo stesso indirizzo.
    Vorrei sapere se è possibile che in un manufatto concesso a titolo gratuito per finalità sociali, acqua e luce pure gratis, vengano svolte attività private a scopi di lucro da parte di soggetti privati che nulla hanno a che fare con la finalità sociale.
    Vorrei sapere se il ricavato di questi costosi corsi servirà a fornire maggiori servizi ai disabili o se invece resterà nelle casse dell’accademia.
    Perchè vorrei saperlo ?
    Perchè da cittadino normale che con le sue tasse ha pagato la costruzione di quella casa e con le sue tasse paga l’acqua e la luce che vi vengono consumate, se permettete mi girano un pochino le scatole nel vedere che i miei soldi servono a far guadagnare un’accademia privata che non c’entra niente con i disabili: l’unico sforzo che fa è promettere uno sconto sul prezzo agli allievi disabili !!
    Torverò qualcuno che mi risponda ?
    Giorgio

  2. Dichiarazioni del responsabile della Cooperativa di mesi scorsi: ……..“la sede è stata utilizzata con programmi speciali sulla natura e l’ambiente dedicati all’integrazione dei disabili, inoltre i disabili stessi della cooperativa hanno svolto attività integrata con i soci abili per l’educazione e formazione ambientale. In particolare hanno partecipato ai programmi anche l’Istituto Leonarda Vaccari di Roma, l’Associazione Italiana Persone Down sezione di Roma Onlus,…”

    Pensavo, quindi, che fosse un’ iniziativa volta alla disabilità…. e non un luogo deputato a corsi (anche se meritori) di Formazione Professionale A PAGAMENTO…..!!!!!
    Di chi è stata questa “bella pensata”……????

  3. La questione del centro disabili a via della Farnesina è stato oggetto di resoconto dettagliato nel corso della relazione che, a quanto pare, costò al sottoscritto la presidenza della commissione trasparenza.

    Per non ripetermi riporterò qui la parte di cui interessa:

    * Assegnazione area Parco atleti azzurri d’Italia alla coop. Soc. Effetto Natura. Trattasi di questione estremamente delicata, soprattutto in considerazione del fatto che vede il manufatto e l’area circostanza destinato ad attività rivolte a disabili. Senza elencare tutti i passaggi che ne hanno caratterizzato la storia, ci limitiamo a segnalare alcuni fatti:
    – il manufatto insistente sull’area è costato al Comune di Roma 110.000 €
    – la struttura non ha svolto altre attività che quelle propedeutiche a due inaugurazioni, cui però non è mai seguita alcuna attività
    – non esiste alcun atto valido di assegnazione alla coop. Sociale Effetto Natura, attualmente solo custode dell’area
    – il progetto presentato da quest’ultima al V Dipartimento al fine di poter valutare l’emissione di un atto di assegnazione è stato, in data 10 luglio 2008, giudicato insufficiente, in particolar modo con riguardo alle risorse economiche necessarie a garantirne il funzionamento
    – l’Assessore alle Politiche Sociali ha già sollecitato, in data 9 aprile, il V Dipartimento ad individuare le procedure che conducano al rientro in possesso dell’area da parte del Municipi

    Tengo a ricordare che, al fine di denunciare lo stato di vergognoso abbandono, il sottoscritto organizzò una protesta alla seconda finta inaugurazione del centro, cui, anche in quel caso, non seguì alcuna attività.

    Tale protesta venne strumentalizzata da un articolo di Repubblica, la quale non ha esitato a descrivere una situazione di quasi aggressione nei confronti dei disabili – tutti rigorosamente chiamati da altri municipi e, per questo, non idonei ad una partecipazione quotidiana alle inesistenti attività della struttura – descrizione falsa per la quale è stata da noi querelata.

    Anche l’on. Argentin, la quale in questi giorni ricopre tutti i muri del nostro municipio con lo slogan “non corro per la poltrona”, ha ritenuto di dire la propria in difesa della coop. Effetto Natura.
    Alla luce di quanto segnalato in questo articolo, chiedo oggi all’on. Argentin di spiegare come sia possibile che la coop. in questione, oltre ad occupare illegittimamente uno spazio pubblico destinato all’integrazione di disabili, possa svolgervi attività di tipo privato a fini di lucro.

    Attendo dall’on. Argentin una risposta, anche se comprendo che è attualmente troppo impegnata a non correre per la sua poltrona.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome