Home AMBIENTE Via Mastrigli – De Luca, Sterpa (PD): attendiamo le risposte dell’assessore De...

Via Mastrigli – De Luca, Sterpa (PD): attendiamo le risposte dell’assessore De Lillo in consiglio comunale

“Attendiamo con fiducia l’intervento dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Roma, Fabio De Lillo, in Consiglio comunale previsto per Giovedi 1 ottobre alle ore 16.00 alla luce della richiesta di sgombero parziale del residence di Via Mastrigli”.Lo comunicano Athos De Luca, consigliere comunale, e Alessandro Sterpa, capogruppo PD al XX Municipio nell’affermare che a loro “pare di poter dire che il Comune di Roma è oggi, senza dubbio, nelle condizioni di intervenire. De Lillo, che risponderà all’interrogazione del Consigliere De Luca, deve attivare al più presto l’amministrazione comunale per assecondare le richieste della ASL Roma E”.

“Grazie alla caparbietà dei cittadini e di alcuni amministratori locali tenaci, si apre oggi, su Via Mastrigli, una luce di speranza dopo 19 mesi di silenzio da quando, nel febbraio 2008, ci fu la rimozione della discarica a cielo aperto da parte del Sindaco Veltroni”conclude Sterpa mentre De Luca lancia un appello: “Invitiamo i cittadini di Roma nord che in questi anni hanno combattuto seriamente per questo risultato ad assistere alla discussione in Aula di giovedi nella speranza che si tratti di un momento decisivo per la questione Via Mastrigli.”

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. I cittadini di Roma Nord esigono: RISPETTO, SICUREZZA, DIFESA DELLA SANITA’ E DELL’AMBIENTE,

    Noi ci saremo in Consiglio Comunale.

    Esigiamo dal Sindaco Alemanno e dall’Ass. Fabio De Lillo risultati concreti e immediati.

    Esigiamo la bonifica del parcheggio/discarica e la messa in sicurezza del residence assicurando, alle famiglie che al momento ci vivono dentro, una decorosa sistemazione in alloggi destinati all’emergenza abitativa

    CCVC

    email: ccvcronisti@live.it

  2. Consigliere Targa, vuol dirci se il municipio/comune intende rispettare la richiesta di sgombro entro i 10 giorni indicati dall’ASL Roma E ?

  3. FABIO DE LILLO, UN TALENTO RUBATO AL CALCIO.

    Oggi pomeriggio, in Aula Giulio Cesare in Campidoglio, ad un anno e mezzo dalla sua elezione, FABIO DE LILLO, Assessore all’Ambiente del Comune di Roma invece di dichiarare senza mezzi termini che si impegna ad emettere uno straccio di ordinanza a carico del proprietario del parcheggio/discarica di Via Mastrigli e di richiedere al Giudice la rimozione dei sigilli sull’area, si mette a sparlare di calcio e di Falcao.

    Fortunatamente c’è l’Assessore Athos De Luca che fà mettere a verbale le responsabilità politiche e penali degli amministratori comunali in caso di disastro nella gestione della emergenza di Via Mastrigli.

    Di Fabio De Lillo, assessore “sui generis” che non si concentra sulle sue responsabilità ma va a rinvangare gli anni ’80 di Falcao, non sappiamo che farcene.

    I cittadini di Roma Nord ESIGONO LE DIMISSIONI DI FABIO DE LILLO, SUBITO.

    ESIGIAMO che FABIO DE LILLO emetta IMMEDIATAMENTE la ordinanza di rimozione del parcheggio e, in caso, faccia intervenire direttamente l’AMA per bonificare l’Insugherata.

    VOGLIAMO VEDERE I RISULTATI DEI CAROTAGGI COMMISSIONATI DA DE LILLO.

    I cittadini del Villaggio dei Cronisti ESIGONO FATTI.

    ESIGONO IL RIPRISTINO DELLA LEGALITA’ E DELLA SICUREZZA

    ESIGONO LA RIMOZIONE DEL PARCHEGGIO/DISCARICA ABUSIVA.

    ESIGONO LA DIFESA DELLA SALUTE DEI RESIDENTI.

    ESIGONO LA APPLICAZIONE TOTALE DEL PATTO PER ROMA SICURA.

    ESIGONO LA MESSA IN SICUREZZA DI UNO STABILE CONTENENTE CENTINAIA DI BOMBOLE DEL GAS.

    ESIGONO LA DIFESA DEL VALORE DEI LORO IMMOBILI E DEI LORO RISPARMI.

    Comitato Cittadini Villaggio dei Cronisti
    email: ccvcronisti@live.it

  4. Consigliere Targa, sono passati 5 dei 10 giorni indicati dall’asl per procedere con lo sgombero.

    L’assessore De Lillo – a sentire le sue parole assolutamente proattivo nella vicenda Mastrigli – intende rispettare l’indicazione della ASL o farà orecchie da mercanti come al solito ?

  5. L’ASL RM E PROPONE ORDINANZA SINDACALE DI SGOMBERO DEL RESIDENCE DI VIA MASTRIGLI – IL SINDACO DOV’E’?

    Dopo una serie di verifiche svolte a luglio e a settembre del 2009, il 28 settembre u.s. la ASL RM E ha proposto Ordinanza Sindacale di sgombero per inabitabilità del fabbricato B del residence di Via Mastrigli.

    La ASL ha infatti rilevato una serie di gravissime irregolarità che mettono immediatamente in pericolo la salute e la incolumità degli occupanti.

    Microappartamenti alti 2 metri, di superficie di 20 metri quadrati occupati anche da 6 persone, spesso senza finestre, infiltrazioni di acqua e umidità, sistemi elettrici volanti ed improvvisati, pessimo stato di manutenzione, cucine alimentate con bombole GPL senza cappe aspiranti e canne di esalazione, forte odore di liquame, alcuni piani completamente abusivi, locali cantine trasformati in squallidi tuguri, locali affittati da circa 430 a 660 euro/mensile per “alloggio” .

    La ASL, in considerazione della spaventosa situazione sanitaria e di sicurezza ha richiesto al Sindaco Alemanno di emettere entro 10 giorni dal 28 settembre ordinanza di sgombero.

    Dov’è il Sindaco Alemanno? Sarà in grado di salvare la vita di decine di famiglie e di bambini costretti a vivere schiavizzati in luridi tuguri?

    Oppure farà finta di nulla e se ne laverà le mani come Ponzio Pilato ?

    I cittadini di Roma Nord ESIGONO un intervento IMMEDIATO E RISOLUTIVO DEL PEGGIORE SCANDALO ABITATIVO D’ITALIA.

    Comitato Cittadini Villaggio dei Cronisti
    Email: ccvcronisti@live.it

  6. Consigliere Targa, sono passati 7 dei 10 giorni indicati dall’asl per procedere con lo sgombero.

    La proattività (per adesso solo auto referenziale) dell’assessorato all’ambiente nella persone di De Lillo seguirà l’indicazione della ASL che “propone Ordinanza Sindacale di sgombero e inabitabilità immediatamente e comunque NON OLTRE 10 GG dalla data di ricevimento della presente in quanto gli inconvenienti riscontrati creano pericolo per la salute e la sicurezza pubblica“ o ignorera’ tutto come al solito ?

    Congliere Targa, presidente Giacomini, assessore De Lillo adesso non c’e’ piu’ spazio per le chiacchere, i 10 giorni scadranno sabato.

    Dimenticate di aver candidato un Callarà nelle vostre liste, dimenticate che il proprietario del residence ha appoggiato e sovvenzionato la campagna elettorale di alleanza nazionale e fate gli interessi della comunità non quelli di un singolo individuo.

    Nel caso non avvenga niente entro il 10 ottobre (come temo) sarà chiaro a tutti che è stata messa in atto una “manovra contenitiva” allo scopo di insabbiare nuovamente tutto (per chi non lo sapesse esiste un analoga ordinanza sindacale di inabitabilità e sgombero risalente al 1991 e addirittura un sequesto
    preventivo del 1992… indovinate un po’ che fine hanno fatto ?)

  7. Consigliere Targa, i dieci giorni di calendario sono passati, e la scadenza
    del 10 ottobre è dietro l’angolo, vuol dirci cosa sta facendo concretamente il municipio e il comune per ottemperare alle indicazioni dell’asl entro il periodo previsto ?

    Oppure dobbiamo pensare che utilizza vignaclarablog sono per propinarci la solita
    stucchevole propaganda su quanto è bravo e quanto è bello De Lillo ?

  8. Di giorni ne sono passati piu’ di venti e, come volevasi dimostrare, niente è successo.

    A questo punto – in attesa di un nuovo appassionato intervento del consigliere Targa che ci spieghera’ quanto è bravo l’assessore De Lillo (!) o in alternativa dell’ennesimo comunicato del duo Todini/Santori – risulta difficile non dubitare della buona fede di questa giunta che malgrado l’esplicito invito della ASL, ancora una volta ha disatteso tutte le aspettative.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome