Home ATTUALITÀ A Ponte Milvio Musica senza Confini dal 24 al 27 Settembre

A Ponte Milvio Musica senza Confini dal 24 al 27 Settembre

“Musica senza confini”, la manifestazione prevista inizialmente a Ponte Milvio nel periodo 3-6 settembre e poi posticipata, viene ora confermata per questa settimana: la terza edizione di “Musica Senza Confini, Mille suoni dal mondo” prenderà dunque il via Giovedì 24 settembre alle 21.30 sulla Piazza di Ponte Milvio.

In programma nell’ambito dell’Estate Romana, la terza edizione di “Musica senza confini” riserva per gli amanti della buona musica quattro serate all’insegna di un sound raffinato ed energico nel salotto del XX Municipio, Ponte Milvio. La rassegna, gratuita, ha l’obiettivo di dare voce ai mille suoni del mondo: ecco il programma.

Apre la rassegna il 24 settembre alle 21.30 ANDREA ALBERTI – ORCHESTRA MEDITERRANEA: un team di musicisti che esplorano l’improvvisazione ai confini tra il jazz, la musica folk, la New Age, i colori, i suoni e le melodie del Mediterraneo.

Il 25 settembre alle 21.30 PICCOLA BANDA IKONA – Il canto del Sabir, l’antica lingua del Mediterraneo. Un viaggio affascinante tra i suoni e le culture del Mediterraneo alla ricerca di un linguaggio musicale e lirico che unisce tanti popoli diversi che si affacciano sullo stesso mare. Questa è l’idea che anima la Piccola Banda Ikona, una formazione creata da Stefano Saletti che ha riunito insieme alcuni dei più prestigiosi musicisti della world music italiana.

Il 26 settembre alle 21.30 ALESSANDRO GWIS, un progetto che spazia dal jazz all’elettronica, sia pur minimale e discreta, fino alla tradizione del vecchio continente e all’immancabile tango: questo è il viaggio musicale che il pianista Alessandro Gwis proporrà sul palco di Ponte Milvio.

Il 27 settembre alle 21.30 GIANNI SAVELLI MEDIA RES: Suoni e ritmi di culture lontane filtrati da armonie europee e più tipicamente jazzistiche danno vita ad un linguaggio fortemente evocativo accompagnando l’ascoltatore in un viaggio suggestivo, popolato da immagini ed emozioni.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome