Home ATTUALITÀ Roma – 36 in 60 metri quadri: accadeva in zona Medaglie D’Oro

Roma – 36 in 60 metri quadri: accadeva in zona Medaglie D’Oro

extracomunitari.jpgTrentasei persone ammassate in 60 metri quadri. Questo lo scenario di degrado apparso agli agenti della polizia municipale di Roma, intervenuti su segnalazione, in due appartamenti in via Pietro Giannone in zona Medaglie d’Oro. La densita’ abitativa nei due appartamenti era tale che anche in cucina erano stati ricavati 4 posti letto tra pentole sporche ed avanzi di cibo.

Ventidue dei trentasei identificati dagli agenti del nucleo di Polizia Giudiziaria del XVII Gruppo, diretto dal comandante Antonio Bertola, sono risultati clandestini, tutti cittadini del Bangladesh, compreso un minorenne di 16 anni. I clandestini sono stati condotti presso il gabinetto interregionale di Polizia scientifica e verranno espulsi dal territorio nazionale.

La Polizia municipale ha provveduto a denunciare l’intestatario del contratto di affitto per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sono in atto ulteriori indagini per verificare la regolarita’ dei contratti di locazione dei due appartamenti. (da AdnKronos)

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Ahò! e chissà quanti sò ‘nvece gli abitanti der residence de Via Mastrigli in regola co’ li documenti e co’ er permesso de soggiorno.,, 4,5 ? e chissà? tanto a la municipale del XXmo che dovrebbe a verificà queste cose, ‘nvece ci ha cose più ‘mportanti da fare (quali?).

    E i contratti di affitto ? Ma nun c’era una vorta ‘n firmato della Repubblica dove quarche poro disgraziato diceva che drentro al residence stanno senza contratto? Meno male che ci hanno fatto proprio ‘na legge l’antro giorno che se te beccano er proprietario che nun ha fatto er contratto, je sequestreno l’appartamento !!!

    Sarà, ma er nostro benamato sinnaco, quanno se la canta e se la sona come je pare a lui, invece de ffà le cose a modino e de risolve una vorta ppe tutte ‘sta storia lagrimovele de via mastrigli, me ricorda tanto quer furbone de l’Arlecchino de Goldoni: “Mi son Arlecchin (Gianni) Batocio, orbo de un orecio e sordo de un ocio!”.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome