Home ARTE E CULTURA Roma, Musei Vaticani aperti di notte: si inizia il 24 luglio

Roma, Musei Vaticani aperti di notte: si inizia il 24 luglio

musei_vaticani.jpgSono gli italiani i visitatori più attesi per l’apertura notturna dei musei Vaticani. Il primo esperimento si terra’ il 24 luglio “con il proposito di ripetere l’iniziativa se avrà dimostrato di funzionare”, spiega il direttore Antonio Paolucci. “Non mi aspetto le comitive dei viaggi organizzati”, precisa  sull’Osservatore Romano.

“L’industria turistica, a Roma come dappertutto, ha tempi e ritmi inderogabili che non prevedono varianti di orario e di percorso se non con un preavviso di almeno un anno. Non ci saranno quindi, nei Musei Vaticani, la notte del 24 luglio, i coreani e i giapponesi in all inclusive tour. Ci saranno – questo almeno è il mio augurio – i romani: famiglie, coppie, gruppi di amici, singole persone che vorranno concedersi il lusso di una esperienza speciale”

“Ed ai romani – prosegue Paolucci – Un consiglio mi permetto di dare. Vedrete sculture e arredi, capolavori pubblicati su tutti i manuali di storia dell’arte, Raffaello nelle Stanze, le statue romane del Pio Clementino. La Sistina di Michelangelo vi darà l’emozione che tutti di fronte al Giudizio abbiamo provato, da Papa Paolo IV Farnese che lo inaugurò la vigilia di Ognissanti del 1541. Tuttavia una sosta particolare io vi consiglio di farla nel cosiddetto Cortile Ottagono. È l’invenzione museografica più bella del mondo, voluta, alla fine del Settecento, da Papa Clemente XIV Ganganelli. Il Cortile Ottagono è il cuore dei Musei Vaticani, sta sotto il cielo di Roma, è percorribile a mo’ di portico da ogni lato, ospita all’interno in una serie di nicchie i capolavori assoluti della statuaria universale: l’Apollo detto del Belvedere, il Laocoonte, il Perseo e i Pugilatori di Antonio Canova. All’interno del Cortile Ottagono sarete a contatto con la Bellezza e con la Storia, avvertirete sopra di voi il respiro di Roma e, anche se non siete archeologi o storici dell’arte, capirete, per non dimenticarlo mai più, che il museo è stupore ed è consolazione”
Cosa ci può essere di più speciale che attraversare i Musei Vaticani di notte, nella grande estate di Roma?

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome