Home ATTUALITÀ Farnesina, un’altalena di promesse al Parco Atleti Azzurri d’Italia

Farnesina, un’altalena di promesse al Parco Atleti Azzurri d’Italia

a.jpgI ricordi hanno un valore inestimabile, spesso riaffiorano quei bei momenti trascorsi da bambini. Ricordate le giornate al parco? Ricordate le file per stare alcuni minuti sull’altalena o sullo scivolo? No? Allora il vostro parco non poteva essere di certo quello intitolato agli Atleti Azzurri d’Italia in Via della Maratona, nel quartiere Farnesina.

Più di un anno fa venivamo invitati dal Direttore dell’Ufficio Giardini del Comune di Roma ad effettuare un sopralluogo per verificare lo stato dei lavori di riqualificazione in corso e ci veniva promesso che sarebbe stato ampliato il parco giochi, che si sarebbe chiesto un intervento alla Sovrintendenza ai Beni Culturali per il restauro e la messa in sicurezza della statua dell’atleta oramai risalente alle Olimpiadi del 1960 (considerando che è posizionata sopra l’area con la sabbia, dove molti bambini giocano) e che si sarebbe provveduto al cambiamento di cestini e panchine oramai vetuste.

Dopo un anno e dopo lavori costati circa 107mila euro nulla però è stato fatto per incrementare i giochi presenti nel parco che continuano ad essere assolutamente inadeguati, come già documentato nel nostro articolo di maggio 2008, e nulla per la stabilità della statua Olimpica che incombe quotidianamente sulle teste dei bambini mentre l’area giochi, se proprio così vogliamo chiamarla, è sempre composta dalla solita altalena a due posti e , poco lontano, da una struttura composta da tre scivoli. Tutto qui, 3 scivoli ed una sola altalena, croce e delizia dei bambini.

[GALLERY=370]

Circa un secolo fa Freud sosteneva che la mente è capace di reprimere consciamente alcuni ricordi spiacevoli,; noi crediamo che sia proprio ciò che succede ai bambini quando tra lacrime ed urla di disperazione i loro genitori gli comunicano che dopo l’interminabile fila per poter salire sull’agognata altalena – che nello slang dei bambini si chiama Dindolon – dopo circa 3 minuti di dondolio devono lasciare il posto ad altri coetanei che sono in lista di attesa… neanche fossero ad una audizione dello Zecchino D’oro.

Conosciamo bene la situazione delle casse del XX Municipio o quelle dell’Ufficio Giardini, ma ci domandiamo come in 2 anni non sia stato possibile reperire finanziamenti per inserire una seconda altalena, qualche altro gioco e soprattutto per mettere in sicurezza la statua in un parco che vede accrescere quotidianamente le frequentazioni dei piccoli cittadini del nostro territorio. Ed ancora:perché tutto l’interesse che c’era sul parco in corso d’opera è svanito così rapidamente?

Enrico Scandurra di Epiro

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Mi associo alle lamentele evidenziate dal Sig. Scandurra.
    Il Parco Atleti Azzurri necessita di urgenti lavori di ripristino per la messa in sicurezza della statua nonchè per l’integrazione di ulteriori giochi per i bambini.

  2. le osservazioni di Scandurra sono assolutamente rispondenti alla situazione del parco. Basta andare al parco nel pomeriggio dopo le 17 e ci si rende conto dell’assoluta insufficienza dei giochi per i bambini e delle deplorevoli condizioni della statua dell’atleta.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome