Home AMBIENTE Parco Atleti Azzurri d’Italia, forse ci siamo

Parco Atleti Azzurri d’Italia, forse ci siamo

altalena.jpgDel Parco Atleti Azzurri d’Italia s’era parlato molto ultimamente, soprattutto nei commenti di qualche giorno fa ad un precedente articolo (leggi qui) per cui è con piacere che stamani abbiamo accettato l’invito a partecipare ad un sopralluogo di verifica dei lavori in corso alla presenza del dr. Stefano Mastrangelo, Direttore dell’Ufficio Giardini del Comune di Roma, di alcuni suoi collaboratori e, per il XX Municipio, dei Consiglieri Massimo Denaro e Marco Tolli. Era presente anche una gentilissima mamma di ben 4 bambini, residente nella zona, di cui ricordiamo (ce ne scusi) solo il nome, Denise, ed il suo grande attivismo nel rappresentare le esigenze delle mamme e dei bambini.

E’ doveroso innanzitutto sottolineare la fattiva disponibilità del dr.Mastrangelo ad accogliere tutti i suggerimenti ed a calarsi nei panni di chi gli porgeva, e di questo lo ringraziamo. Venendo ai fatti, possiamo assicurare i nostri lettori che i lavori, per quanto in ritardo sulla tabella di marcia, sono a buon punto. Manca poco al termine della nuova recinzione sul lato via della Farnesina, a giorni verranno sostituiti tutti i cestini portarifiuti e subito dopo saranno installati nuovi giochi ed altalene. Si tenterà anche di trovare un rimedio agli spazi in terra battuta che con le piogge diventano eccessivamente fangosi e sarà fatto, con il contributo dei Consiglieri Denaro e Tolli, un intervento ufficiale sulla Sovrintendenza ai Beni Culturali del Comune per ottenere il restauro e la messa in sicurezza della statua dell’atleta (che risale alle Olimpiadi del 1960).

Alla nostra domanda “ma quando finiranno i lavori ?” il dr. Mastrangelo si è detto sicuro che entro un paio di mesi, con l’inizio della primavera, il parco potrà essere nuovamente goduto e frequentato in tutta sicurezza dai residenti. E noi gli vogliamo credere, non foss’altro per la simpatia che ispira… ma a metà marzo saremo di nuovo là, a verificare per conto vostro.

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. Mi dispiace apprendere che nè l’assessore ai lavori pubblici, nè il Presidente della Commissione Lavori pubblici-Ambiente del XX Municipio siano stati presenti all’incontro. Il dispiacere sarebbe più grande se venissi a sapere che non sono stati neanche invitati! Spero che il Dr. Mastrangelo non abbia pensato di chiamare solo i ‘suoi’ consiglieri! Cordiali saluti, Simone Ariola.

  2. però a noi non è dispiaciuto apprendere la buona notizia, e neanche a lei dovrebbe comunque dispiacere, o no ? bando alle “gelosie”, Il verde e le opere pubbliche non sono nè di destra nè di sinistra, sono dei cittadini. Non cerchiamo di mettere un’etichetta politica su ogni stormir di fronda.

  3. intervengo solo per precisare che l’incontro non è stato organizzato dal direttore Mastrangelo ma richiesto da me. Ho potuto riscontrare grande attenzione da parte dell’amministrazione comunale nel venir incontro alle richieste che nel sopralluogo abbiamo rappresentato e pertanto ringrazio pubblicamente l’assessore Esposito e il direttore Stefano Mastrangelo.

    Ultima cosa non citata da Claudio Cafasso: nell’abbandonare l’area abbiamo chiesto al proprietario delle giostre di togliere la palma arancione. Questione di estetica.

    marco tolli
    consigliere Municipio XX
    Partito Democratico – L’Ulivo

  4. caro Maurizio, sulla buona notizia nulla da eccepire, anzi siamo tutti felici e soddisfatti! Ma esiste anche la correttezza politica e su questa ci sarebbe molto da discutere! Pazienza, l’importante è raggiungere il risultato!
    Saluti, Simone Ariola.

  5. Ci hanno messo solo 10 anni per fare i lavori, e non sono ancora finiti!

    Il primo finanziamento, sempre trascinato in bilancio ad anni successivi, è del 1998.

    L’importante è raggiungere l’obiettivo…

    Ludovico Todini
    Capogruppo AN – XX Municipio

  6. Cari Ludovico e Simone nel progetto c’e’ anche la vostra mano, basta andare a vedere indietro su questo blog e vedere i vostri interventi sul sito. Lavoriamo tutti assieme per il bene comune.

  7. “FORSE NON CI SIAMO PROPRIO” nel senso che tutti bravi e bravissimi a cominciare dal direttore del Dipartimento X° ambiente e tutti i suoi funzionari che ho regolarmente incontrato sin dall’ANNO 2001 quando il Comune di Roma ha votato la delibera n. 231 che stanziava €130.000,00 per la riqualificazione straordinaria del Parco Atleti Azzurri di Italia. Il progetto dei lavori prevedeva: una pista ciclabile completamente nuova (in tartan antiscivolo) che doveva collegare l’entrata del Parco lato via Orti della Farnesina con quella di via della Farnesina, nuove caditoie per lo smaltimento delle acque piovane così da impedire gli allagamenti, un impianto di irrigazione nuovo di zecca, nuove panchine e nuvi giochi per i bambini (altalene, scivoli etc) era prevista anche una nuova illuminazione, la riparazione della fontanella. Nell’anno 2005 ottenni in sede di emendamento al bilancio comunale un fondo di €35.000,00 ad intergrazione di questi lavori per la demolizione del capannone della bocciofila ormai abbandonata per realizzare una piccola area verde attrezzata per i bambini più piccoli. Oggi ci ritroviamo con un manufatto al posto della ex bocciofila che il Comun di Roma ha già asseganto ad una cooperativa denominata “La Tana e il lupo” con procedure che hanno poco a che fare con i principi della trasparenza . I €130.000,00 sono dimezzati tanto che i lavori procedono a stento e senza alcuna corrispondenza con il progetto del dipartimento x° che avevo visionato in commissione urbanistica e parchi nell’anno 2003. La pista ciclabile è rimasta quella che era, anzi è stata risoperta di asfalto da strada, in barba alle regole sulla sicurezza per i percorsi ludici per bambini. Le zone a verde stanno divenendo un pantano, i percorsi sono stati realizzati con materiali di scarto. Per non parlare di tutto quello che ancora manca…..Invito quindi i moderatori di questo blog a pensarci bene prima di dare giudizi sull’operato di alcuni amministratori che a mio giudizio dovrebbero occuparsi di “altre faccende”……..Per il momento accontentiamoci di quello che passa il convento …….Anche se il Parco continua ad essere poco sicuro per gli abitanti del nostro quartiere …………..Mi riservo comunque di chiedere al Dipartimento x° un certificato di fine lavori che preveda anche la messa in sicurezza dell’intervento di riqualificazione del Parco……Per dovere di cronaca anche il sottoscritto è interveuto con numerosi commenti a questo ed altri articoli sul Parco Atleti Azzurri di Italia vedere x credere…….
    Giuseppe Molinari

  8. A Cesare quel che è di Cesare e quindi diciamo grazie al consigliere Giuseppe Molinari per le attività svolte sul parco Atleti Azzurri d’Italia e per il suo operato, peraltro già documentato su questo Blog in altre occasioni. Non ce ne voglia però se nel contempo, e per lo stesso argomento, abbiamo ringraziato pubblicamente altri suoi colleghi che puntualmente ci informano sulle loro attività a favore del territorio o ci invitano ai sopralluoghi. Ben felici se vorrà comunicarci anche lui le sue, altrimenti, se non ne veniamo a conoscenza, non possiamo scriverne perché non abbiamo la palla di vetro.
    Questo blog è e sarà sempre a disposizione, e lo abbiamo dimostrato con i fatti, di tutti i consiglieri del XX municipio. Destra, centro o sinistra non importa purché lavorino, e bene, per il territorio perché riteniamo che un governo di prossimità abbia come prima missione quella di essere sensibile alle esigenze quotidiane dei residenti che, prima di essere di destra di centro o di sinistra, sono dei cittadini.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome