Home ATTUALITÀ Campidoglio – il sindaco Alemanno salva il cornetto della notte

Campidoglio – il sindaco Alemanno salva il cornetto della notte

cornettoIl cornetto caldo alle due di notte e’ salvo, parola di Gianni Alemanno.  A seguito delle sollevazioni delle categorie professionali, delle associazioni consumatori, degli operatori turistici e del popolo giovanile della notte, il Campidoglio fa retromarcia ed annuncia che tutti i laboratori artigianali di generi alimentari dovranno osservare lo stesso orario di chiusura dei pubblici esercizi, cioe’ le due del mattino.

Cosi’ si e’ espresso ieri il Sindaco di Roma spiegando pure che tali regole entreranno in vigore il 15 marzo ma che entro tale data i laboratori artigianali potranno chiedere una deroga per rimanere aperti tutta la notte.
E chi e’ che non la chiedera’ ?  Si torna cosi’ al punto di partenza. I cornetti sono salvi, un po’ meno l’immagine di chi aveva detto, nell’entourage del Sindaco, che il provvedimento era dovuto a problemi di sicurezza: “chi vende kebab o piazza al taglio e sta aperto fino all’alba crea problemi di sicurezza e di ordine pubblico” aveva infatti affermato l’Assessore al Commercio Davide Bordoni, smentito ieri da Alemanno che ha affermato che c’e’ stato un equivoco, perche’ “i provvedimenti non sono legati alla sicurezza ma alle regole della concorrenza”.  (Red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Voglio vedere come farà il Comune ad impedire ad alcuni circoli privati che sono ubicati sull’argine del Tevere, in particolare al locale creato nell’ambito circolo dell’areonautica militare, a pochi passi da Ponte Milvio e di competenza del IV municipio, ad organizzare feste all’aperto ogni fine settimana , dalla primavera all’autunno inoltrato, fino alle 4 del mattino con musica a tutto volume e DJ che sprona con microfono gli avventori. Sono almeno tre anni che noi del XX, che abitiamo “al di quà del fiume” , di fronte al suddetto circolo,aspettiamo con ansia e rabbia i fine settimana e le notti insonni che ci attendono. A nulla sono valse le richieste telefoniche di intervento ai vigili urbani, segnalazioni scritte alle autorità e quant’altro…….Mi auguro che ora finalmente si faccia qualcosa, ora che finalmente si comincia a capire che in questa città esistono anche migliaia di cittadini che di notte vorrebbero avere un po’ di tranquillità e soprattutto poter dormire.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome