Home AMBIENTE Vigna Stelluti. Parcheggio al posto del Parco Belloni

Vigna Stelluti. Parcheggio al posto del Parco Belloni

Parco Belloni a Vigna StellutiIl malumore comincia a serpeggiare, forse a ragion veduta, tra i cittadini di Vigna Stelluti per l’annunciato parcheggio previsto dal nuovo piano parcheggi del Comune di Roma nel XX Municipio (vedi articolo).

Il parcheggio dovrebbe essere costruito al posto dell’attuale Parco Belloni (vedi mappa) inaugurato a Maggio 2007 con una spesa di circa 70.000 Euro. Vedi articolo inaugurazione. Riportiamo qui di seguito tra le tante la segnalazione quella della signora Ornella che ci sentiamo di condividere appieno e che fa seguito tra gli altri ad un precedente commento di Federica a dimostrazione del fatto che la comunità locale comincia ad agitarsi.

Commento di Ornella

Abito in via Belloni e vi voglio comunicare le ragioni per cui non trovo assolutamente utile per la comunità l’attuazione di un nuovo garage pubblico a largo belloni.

Primo: c’è ne già uno completamente inutilizzato ai piedi di via stefano iacini corso francia…con delle squallide panchine al sole, inutilizzate dagli uteni.

Secondo: già subiamo la alta densità di polveri sottili di corso francia, più le onde magnetiche della telefonia posizionata di fronte casa a via bodio.

Terzo: già si era discusso nel 2003 sulla staticità dei palazzi così a ridosso dei lavori, e già lesionati, tanto che si interruppe l’ idea di una viabilità che collegasse Vigna Stelluti con il Fleming e si era optato con un sotto passo a fine Corso Francia che portasse la circolazione verso la Flaminia più velocemente e lasciasse l’ uso di Corso Francia ai residenti .

In più è criminale togliere l’ unico polmone verde di pini già siti in loco da 28 anni nell’ unico giardino sito nel quartiere per poter portare i bimbi e fare prendere un pò di sole agli anziani.  Che volete fare di questo quartiere che è stato sempre residenziale ed abitato da professionisti? Una landa di cemento tipo il casilino?

Bene vi ringraziamo per ridurre tutte le cose belle in un ammasso di cemento….che sicuramente farà arricchire qualcuno!

Commento di Federica del 3 febbraio 2009.

Questa mattina nel giardino di via di vigna stelluti c’erano tecnici che parlavano del futuro parcheggio dicendo che innalzeranno tutta la superfice e tagliranno tutti i pini, senza nessuna assicurazione di sostituzione. Be.., io faro di tutto per fermare il progetto e o almeno salvare gli alberi, visto che e l’unico punto di verde in questa parte di Vigna Clara e rendono tutta l’area piu vivibile. Poi mi chiedo abbiamo appena speso 70.00 euro per il rifacimento del giardino… I costruttori non dovrebbero riprestinare l’area ! Io non sono contraria ai cambiamenti ma in questi periodi sono sempre legati al deterioramento del territorio. Qui c’e gia troppo cemento se tolgono i pini questa area diventera orribile.
SALVIAMO I PINI !!!!!

Visita la nostra pagina di Facebook

13 COMMENTI

  1. Abbattere alberi non è mai una bella cosa… ma qualche volta un boccone amaro serve a scongiurare guai peggiori. Se questo parcheggio potesse servire a “liberare” via di Vigna Stelluti dalle auto in doppia fila, che intralciano il traffico in salita e discesa…, sarebbe un intervento benedetto!

    Ma a togliere la doppia fila basterebbe – oggi ed a costo zero (anzi, con beneficio per le casse Comunali) – una multa ai contravventori. Basterebbe saper scrivere… e volerlo fare.

    Certo è che lo spazio disponibile per ingressi ed uscite pare davvero pochino… per non parlare dell’impatto visivo derivante dall’annunciato rialzo dell’area.

    Mi pare un progetto di scarsa lungimiranza, con un rapporto “costi” / “benefici” negativo e che parte già con il motivato parere negativo degli (parte) abitanti; con queste premesse… si farà!

  2. I moved to Vigna Clara recently from the US and I must say that I find the little park in Largo Belloni to be an essential oasis in a rather excessively urban neighborhood. One need only look at this garden some sunny midday to observe its utility to the residents of the entire area. It is filled daily by families with their children and babies, by the elderly enjoying a bit of sun and by the many local pet-owners (especially those who do not allow their pets to make a mess of the sidewalks). The recent costly renovations to the playground toys and the rest of the garden have only added to its current popularity.

    These observations have led me to decide that I shall vigorously oppose the proposed plan to tear down this rare family-friendly refuge and replace it with a multi-level concrete garage. Although there is obviously a genuine need for more parking, I believe it is also obvious that this small garden is far from the ideal location for such a construction. It would be a real shame to let this little green gem be snatched away from its devotees.

    As for the problem of the double-parking on Via di Vigna Stelluti, no offense but I doubt that the many drivers who abandon their vehicles practically in the middle of the street while shopping for small items would go to the trouble to park their cars in a garage built for the purpose of reducing this illegal practice. I do agree with Camillo that stricter enforcement of the law (in concert with the construction of paid parking in more suitable sites) would be far more effective.

    Scusami per aver scritto in Inglese (ovviamente mi esprimo meglio nella mia madrelingua) ma provo a tradurlo:

    Mi sono trasferito a Vigna Clara dagli USA recentemente e devo dire che trovo il piccolo giardino a Largo Belloni di essere un oasi essenziale in un quartiere eccesivamente urbanizzato. Uno deve solamente vedere il giardino durante una giornata di sole per osservare la sua utilita per i residenti dell’intera area. E pieno giornalmente di famiglie con i loro bambini, di anziani che godono un po’ di sole, e dei molti proprietari di cani locali (specialmente quelli che non lasciano i loro cani sporcare i marciapiedi). Le costose rinnovazioni recenti per i giochi per bambini e il resto del giardino hanno reso il giardino ancora piu popolare.

    Questi osservazioni mi hanno portato a decidere di oppormi vigorosamente al piano proposto di distruggere questo raro “family-friendly” rifugio e sostituirlo con un garage multi-livello. Anche se c’e ovviamente un vero bisogno per piu parcheggi, credo che e anche ovvio che questo piccolo giardino non e il posto piu adatto per questo tipo di costruzione. Sarebbe un vero peccato lasciare questa piccola gemma verde ad essere carpita dai suoi devoti.

    Per il problema del doppio-parcheggio in Via di Vigna Stelluti, senza offesa dubito che molti guidatori che abandonano le macchine praticamente nel mezzo della strada mentre comprano piccoli acquisti si prenderebbero la pena di parcheggiare le macchine in un garage costruito per diminuire questa pratica illegale. Ma sono d’accordo con Camillo che l’applicazione piu rigorosa della legge (in concerto con la costruzione di parcheggi a pagamento in siti piu appropriati) sarebbe molto piu efficace.

  3. Per liberare Vigna Stelluti dalla morsa del traffico bisognerebbe restituirla a quello che era originariamente. Una via di quartiere e non una strada di grande scorrimento alla quale è stata costretta dalla miopia dell’ATAC e di qualche ottuso amministratore del nostro Municipio che si ostina a difendere gli elettori del suo “condominio” ai danni della Comunità.
    Mi riferisco alla mancata riapertura della Cassia Antica in discesa a favore dei residenti di Via Cortina d’ampezzo.
    Allo stato attuale infatti tutti e dico tutti gli automobilisti che provengono da Roma Nord tramite la Cassia, e sono tanti, che devono dirigersi verso Piazza di Giuochi Delfici, Via della Franesina, VignaClara o verso la Camilluccia devono PER FORZA passare per Vigna Stelluti.

  4. William, you’re right !
    William ha pienamente ragione, questi parcheggi non servono assolutamente a togliere le macchine dalla strada durante il giorno.
    Guardate gli esempi del parcheggio di Corso Francia alla fine di via Vigna Stelluti, oppure quello di Via Orti della Farnesina o quello di via della Farnesina vicino all’asilo comunale. Tutti i box sono stati acquistati in buona parte dai residenti e gli altri dai negozianti. I secondi ne fanno uso come magazzino ed i primi, giustamente, ci mettono la macchina di notte. E di giorno? Le doppie file e la sosta selvaggia è rimasta quella di prima.
    Beneficio per i residenti ? nessuno (a parte gli acquirenti) per non parlare del caos che si crea pe due/tre anni, quanti ne servono a fare un parcheggio interrato (a via Orti della Farnesina ce ne sono voluti quasi 3 !) Beneficio per la citta’ e la mobilità ? idem. Beneficio per i costruttori ? Tantissimi, soprattutto per quelli che costruiscono su suolo pubblico.
    La mia non è polemica con l’attuale giunta comunale perchè il piano dei parcheggi ha avuto inizio da molto prima, ma è solo scetticismo provato nei riguardi di una politica ubanistica edilizia di questa città che prescinde da chi governa ma che alla fine sembra mettere al primo posto solo gli interessi dei costruttori, quelli grandi, quelli innominabili, quelli che finanziano le campagne elettorali sia a destra che a sinistra e che poi chiedono ovviamente il loro tornaconto al vincitore di turno.
    Giustamente, come dicono Camillo e William, avete mai visto un vigile in via di Vigna Stelluti impegnato a fare multe alle auto in doppia fila ? Io mai. E a Ponte Milvio ? nemmeno, eppure questa sera alle 19 sul lato del giornalaio le macchine erano addirittura in teza fila mentre un po’ più avanti, proprio dopo l’incrocio con via Flaminia (davanti a quella birreria piccola piccola con i tavoli all’aperto) erano parcheggiate a pettine sulla strettoia tanto che l’autobus non ci passava ! Di Vigili neanche uno.
    Saluti. Martina

  5. Invito tutti, Martina compresa, a segnarsi un paio di recapiti:

    il Presidente del Municipio: gianni.giacomini@comune.roma.it

    l’Assessore per Lavori Pubblici, Manutenzione Urbana, Decentramento : stefano.erbaggi@comune.roma.it

    e la Polizia Municipale: via Caprilli 11 00191 Roma (fax 06 3335175 – incredibile a dirsi non hanno una email !)

    ed a contattare per richiedere spiegazioni e chiarimenti… ad esempio, di questo parcheggio esiste un progetto? Una valutazione di impatto ambientale? Uno studio che analizzi costi/benefici dell’opera?

  6. …..c’è ancora di peggio….
    prego Vignaclarablog di verificare ANCHE l’ipotesi di parcheggio interrato in Piazza Jacini…… altra jattura per il quartiere…..

  7. Associtevi, fondate dei comitati, attivatevi già adesso con gli avvocati, non fidatevi di nessuno, altrimenti se iniziano a posare il primo mattone siete fregati.
    Io sono una dei fondatori del comitato cittadini di Ponte Milvio, sorto in concomitanza della realizzazione del centro commerciale medesimo a tutela delle abitazioni di Via Riano e del Borghetto attiguo al Centro.
    Gli scavi avevano procurato crolli e smottamenti del terreno minando la sicurezza delle nostre case.
    Sappiate che la nostra ferrea battaglia per la difesa e tutela dei nostri immobili è iniziata subito, ma dal mostro di cemento che hanno realizzato si evidenzia che l’abbiamo persa. Persa, perchè ci siamo fidati dei nostri assessori al XX municipio, sia del vecchio che del nuovo governo, alcuni sono gli stessi ………..solo che hanno cambiato bandiera.
    Sappiate ancora, che i residenti di via Riano aspettano certificazione del comune di Roma della stabilità delle proprie abitazioni.
    Non mollate , pretendete che vengano rispettati i proggetti: attenzione che con gli accordi di programma ed una semplice delibera comunale li stravolgono come è accaduto in Via Riano.
    Purtroppo per noi gli interessi economici sono sempre al 1° posto.

  8. Ritengo che il XX Municipio debba rivedere l’intera viabilità del quartiere Vigna Clara e, soprattutto, la destinazione d’uso delle singole strade. Ci sono troppe strade che rientrano nella grande viabilità e, a volte, non se ne capisce il motivo (es. via Colli della Farnesina è ancora considerata tale dopo l’apertura della galleria Giovanni XXIII). Concordo con Stefano G sul fatto che spesso il motivo viene addotto agli autobus che transitano in queste strade ma è ovvio che si tratta di un falso problema.
    Per quanto riguarda i vigili saremmo tutti molto contenti di vederli per strada a fare multe.

  9. Dagli interventi di Ornella e seguenti non si evince un dettaglio essenziale. Si tratta di un parcheggio pubblico (cioè destinato, dietro pagamento di una quota oraria, alla sosta di chiunque) oppure di un parcheggio PUP detinato alla vendita a privati (box)? Opportuno chiarire questo aspetto e il piano di ripristino delle piante e del parco una volta completati i lavori (che in questi casi, se di PUP si tratta, non è a carico del Comune ma della società appaltatrice titolare della concessione). Cerchiamo di capire, prima di tutto, se sia opoprtuno sganciare benzina, sul fuoco della polemica, oppure acqua…

  10. Sono d’accordo con la gente di zona che sarebbe un vero peccato perdere l’unico giardino del quartiere, frequentato giornalmente da famiglie con bambini, visto che hanno appena speso 70.000 Euro per rifarlo.

    Per Giorgio: secondo la webpage del Comune di Roma, sara’ parte a disposizione dei privati e parte pertinenziale. Il progetto non e’ stato ancora presentato, e infatti non c’e nessuna menzione nel programma di un “piano di ripristino delle piante e del parco”

    Comunque. come ho gia detto, il ripristino del parco e stato gia fatto con le nostre tasse. Non ci credo che hanno rifatto il parco solo per distruggerlo e rifarlo di nuovo

    Adam

  11. Carissima Ornella,

    primo: Vigna Clara fa parte di Roma per cui se il municipio decide di fare un parcheggio non vedo il motivo per il quale non dovrebbe, vista la cronica mancanza di posti auto.
    secondo: Gli stimati “professionisti” della zona son quasi sempre in settimana bianca, in vacanza o nelle loro seconde abitazioni sparse in ogni luogo.
    terzo: Essendo Vigna Clara un quarftiere di Roma non è diverso dal casilino, tor bella monaca, prenestino, tiburtino, ecc. cioè non esistono quartieri di serie A o serie B
    quarto: se scendi dal cavallo forse riesci a vedere che nelle suddette zone ci sono molti più spazi verdi che da voi.
    Detto questo spero che vi costruiscano sotto casa un garage multipiano e sopra ci mettano un bel campo nomadi così finalmente vi renderete conto della realtà della nostra città!!!!!!

    Un saluto dalla periferia!

  12. Salve sono Gariele un ragazzo che abita esattamente davanti al giardinetto dove hanno deciso di fare un parcheggio.
    Da piccolo io andavo sempre a giocare li ma ogni sacrosanta volta tornavo con le scarpe sporche di cacca di cane perchè i padroni maleducati lasciavano ai cani fare i bisogni senza poi pulirli per non parlare poi che giocavo con giochi che erano continuamente soggetti a vandalismi.
    Qualche anno fa il comune decise di rinnovare i giochi e addirittura di fare un recinto per i cani. Dopo tutto questo il comune ce lo vuole riportare via, cosa pretende, che i bambini giochiamo in mezzo alla strada schivando le macchine con la palla e che lascassimo fare i bisogni ai cani davanti alle vetrine dei negozi???
    Poi un altro grande problema oltre ai soldi da spendere è il disturbo causato dai rumori e nessuno sarà contento neanche i negozianti, poi chi pensa ai poveri alberi che stanno li da anni senza che nessuno gli faccia niente sarebbe un grande torto per madre natura.
    Io chiedo solo un posto per far giocare i ragazzini e far fare ai cani i loro bisogni, non mi sembra tanto.

    Sperando che mi ascoltiate in fede, Gabriele Gazzolo

  13. certo che c’è differenza tra casilino tiburtina ed altri quartieri popolari rispetto ad un quartiere residenziale! rispondo a de santis. vigna clara ha bisogno di verde. e bisogna piantare alberi non toglierli! creare parchi fare strade sotterranee la flaminia ecorso francia dovrebbero essere sotterranee come era in un progetto. poi corso francia ai primi 5 lampioni messi nel 2000 manca la punta finale! che vergogna veramente. ALEMANNO dovrebbe fare qualcosa dal momentoc he anche lui a casa qui. e la stazione di vigna clara? il parco di veio pieno di rumeni nascosti? il parcheggio di via jacini corso francia ? osceno ed inutile!.
    muoviamoci e non pensate di farlo fare ad altri scendete voi a protestare!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome