Home ATTUALITÀ La Storta – Un Natale senza chiesa e senza vescovo

La Storta – Un Natale senza chiesa e senza vescovo

lastorta.jpgNatale senza cattedrale per gli abitanti de La Storta e i fedeli della diocesi di Porto e S.Rufina. La chiesa de La Storta è infatti pericolante ed è stata dichiarata inagibile e chiusa la scorsa estate, mentre la tensostruttura allestita dal gabinetto del sindaco Alemanno è arrivata solo venerdì, troppo tardi per le programmate funzioni religiose del Natale, a partire dalla tradizionale messa di mezzanotte che è stata organizzata e che si terrà nel centro pastorale di via della Storta 783, e che non sarà celebrata dal vescovo Gino Reali che presiederà invece la funzione nella chiesa della Giustiniana.

Dopo decenni, dunque, per i parrocchiani della Storta un Natale senza chiesa e senza vescovo. “Non ce la faremo a organizzare la messa di mezzanotte in questa struttura – ha detto il vescovo Mons. Reali durante un sopralluogo in mattinata – ci sarebbe da fare tutto l’allestimento e pensare soprattutto ai riscaldamenti. Resta quindi valido il programma delle funzioni già comunicato nel calendario liturgico”.

Il sostegno del Campidoglio, annunciato a suo tempo dal sindaco Alemanno ha colto di sorpresa lo stesso vescovo: “Non sappiamo nemmeno se rimarrà lungo tempo o se sarà tolta dopo le feste”. Il consigliere comunale del Pdl Roberto Cantiani, che ha seguito la vicenda, afferma: “E’ previsto che resti fino al 10 gennaio: vedremo se si riuscirà a tenerlo più a lungo”. Commenta uno dei sacerdoti della parrocchia: “Il tendone è arrivato all’ultimo momento e non sarà pronto per la festa di mezzanotte, inoltre, pare che dopo l’Epifania verrà smontato. Se così stanno le cose, l’aiuto del Campidoglio, comunque apprezzabile, diventa inutile”. (fonte Romauno.tv)

2 COMMENTI

  1. Questo articolo mi risulta un po’ menzoniero, in quanto alcuni giovani de La Storta, da sempre impegnati soprattutto nel sociale e per la comunità, si sono offerti gratuitamente per allestire in tempi record la tendostruttura per la S. Messa. Per quanto riguarda i riscaldamenti, all’interno della struttura è situata una turbina ventilata di aria calda.

  2. La fonte dell’articolo, come è visibile al termine dello stesso, non è VignaClaraBlog.

    Siamo contenti che la questione sia risolta e che i fedeli, come da tradizione, possano gioire della presenza del Vescovo.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome