Home AMBIENTE Roma – Alemanno contrario all’ipotesi di pedaggio sul GRA

Roma – Alemanno contrario all’ipotesi di pedaggio sul GRA

gra.jpg“I milanesi pagano la tangenziale, i romani invece non pagano il raccordo anulare. Il GRA ha sempre bisogno di nuovi interventi che possono essere finanziati con nuovi pedaggi, atteso che in un periodo in cui le risorse sono limitate chi può aiutare avrebbe il dovere di farlo”. Così ha dichiarato il sottosegretario alle Infrastrutture, Roberto Castelli, vivacizzando l’annoso dibattito sul tema ma trovando subito il netto disaccordo del Sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

”Il pagamento del pedaggio del Grande raccordo anulare e’ un’idea che non sta in piedi. E non per questioni formali ma per il semplice fatto che è un’arteria primaria per lo spostamento quotidiano dei romani e per questo non può essere sottoposto a nessun tipo di pedaggio”. Così si è espresso Gianni Alemanno rincarando la dose ” Il sottosegretario Castelli non conosce gli esatti termini della questione. Il GRA infatti, che è  gestito dall’Anas e non dalle Autostrade, ha da sempre avuto una funzione di unico collegamento tra le diverse vie consolari della Capitale e, di conseguenza, non può essere considerato un’autostrada dall’utilizzo facoltativo e quindi sottoponibile a pedaggio”.
Come si dice a Roma ? Uno a zero per Alemanno.  

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Non è un “triste ritornello” che a Roma non si paghi la tangenziale, è soltanto una banalissima verità !!!. Anch’io non posso scegliere se fare o no la tangenziale per andare al lavoro, però pago 4 euro tutti i santi giorni a meno che non io non mi voglia alzare all’alba ed attraversare tutta la città ..

    Questo è NORMALE per noi di Torino, Milano, Genova …

    Vedrete che il federalismo (che è in arrivo) metterà a posto diverse cosette …

    Cordialità

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome