Home ATTUALITÀ XX Municipio – nell’azione di Governo del Municipio la sicurezza è al...

XX Municipio – nell’azione di Governo del Municipio la sicurezza è al primo posto

Lo dichiara Antonio Scipione, Consigliere PdL del XX Municipio, in questo comunicato stampa appena ricevuto

comunicato-stampa.jpg“La polemica innescata dalla sinistra del XX Municipio sulla mancata istituzione di una commissione speciale sulla sicurezza è davvero sterile: infatti il tema della sicurezza è già previsto nella seconda Commissione permanente ed è la priorità dell’azione politica del Municipio. La proposta della sinistra, inoltre, fa riferimento ad una commissione a tempo, della durata di soli nove mesi, per trattare una materia così delicata e particolarmente sentita dai cittadini che non può essere limitata nel tempo ma che necessità di un’azione costante e duratura e, soprattutto, di una continua attenzione da parte delle istituzioni.

E’ davvero singolare, poi, che il rappresentante dell’Italia dei Valori in Municipio dopo aver comunicato nei giorni passati che il suo partito si sarebbe fatto promotore di importanti iniziative in tema di sicurezza, oggi non sia neanche annoverato tra i membri della Commissione Sicurezza. Fa comunque piacere scoprire che anche la sinistra, dopo aver governato il Comune di Roma per diciassette anni e dopo aver sempre asserito che Roma era una città sicura, oggi al diciottesimo anno si accorge che la sicurezza è un tema di primaria importanza per i cittadini: meglio tardi che mai…”.

Antonio Scipione, Consigliere PdL XX Municipio: 333.8362355 scipione.antonio@tin

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. E’ un bell’atto di fede che ci chiede, consigliere.
    La sicurezza non è stata assegnata a nessun assessore, non c’è, a differenza del Comune, neanche un “piccolo” consigliere delegato, nella commissione è stata messa insieme agli affari generali, al personale e al regolamento, non si sa come quando e da chi verrà gestita eppure ci si dice che sarà la priorità del governo.
    Però l’atto di fede voglio farlo, almeno per i prossimi giorni:quando e come cominciamo a garantire la sicurezza di Ponte Milvio che fra accoltellatori, aggressori, scippatori di rolex, spacciatori, parcheggiatori abusivi, sosta selvaggia, ragazzotti esaltati, writers sfrenati è diventato terra di nessuno nell’indifferenza di tutti ?
    Da qui si vedrà la differenza fra il dire e il fare. Grazie.

  2. Gent. Eretico,
    le premetto che non è mia intenzione fare alcun tipo di polemica e non vorrei più tornare sull’argomento perchè alle chiacchiere preferisco i fatti ( a cui spero di poter dare il mio contributo), ma il fatto che il Presidente Giacomini non abbia assegnato la delega sulla sicurezza credo che dimostri la sua volontà di voler seguire direttamente la materia.
    Personalmente, inoltre, credo che il confronto con altre istituzioni (vedi ad esempio il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza) debba essere svolto da chi abbia poteri decisionali, nel caso il Presidente, e non da chi sarebbe costretto a fare solo da tramite.
    Infine, penso che sulla sicurezza si stia giocando una partita molto delicata: con la valenza che gli è stata data, giustamente, durante la campagna elettorale a tutti i livelli (Governo, provincia, comune e municipio) qualora non si riuscisse a risolvere il problema, coniugando diritti e doveri, ciò rapprsenterebbe il fallimento di un’intera classe politica che poi molto onestamente ne dovrebbe trarre le conseguenze.
    Buona giornata.

  3. Grazie Consigliere, neanche io volevo e voglio fare polemica avendo anche annunciato il mio atto di fede però, mi scusi, ma devo tornare a insistere non avendomi lei risposto:
    e Ponte Milvio ??
    E’ il problema sicurezza del nostro territorio, o quantomeno lo esemplifica e lo rappresenta.
    Ha ragione lei nel dire che alle chiacchiere bisogna preferire i fatti ed infatti siamo qui a chiedere fatti : a quando i primi interventi a tutela della sicurezza a e di Ponte Milvio ?
    Grazie ed auguri di buon lavoro.

  4. Gent.mo Consigliere Scipione,

    Ci permettiamo di inserirci nella discussione aperta su questo blog sul tema Sicurezza e rivolgiamo il seguente appello al Municipio XX:

    Il Comitato Cittadini Villaggio dei Cronisti chiede al Presidente del Municipio Gianni Giacomini e al Presidente del Consiglio Simone Ariola di convocare al più presto una riunione straordinaria del Consiglio Municipale sulle problematiche della Sicurezza Delinquenza, Sicurezza Rischio Incendio, Sicurezza Sanità e Sicurezza Ambiente determinate dalla presenza in Via Mastrigli di una struttura residenziale oggetto di numerose inchieste parlamentari e di indagini giudiziarie da parte della magistratura e delle forze dell’ordine.

    Il Comitato auspica che il Presidente del Municipio Gianni Giacomini e il Presidente del Consiglio Simone Ariola vogliano mostrare la loro attenzione e sensibilità nei confronti del disagio vissuto dai cittadini residenti nell’area, promuovendo al più presto la riunione consigliare direttamente in una piazza adiacente a Via Mastrigli.

    I cittadini della zona Cassia esigono che i consiglieri municipali passino dai programmi elettorali ai fatti prima del periodo feriale, ed in particolare richiedono che venga conclusa la bonifica della discarica di Via Mastrigli con la rimozione del parcheggio realizzato tombando tonnellate di rifiuti speciali.

    Seguirà una raccolta di firme della cittadinanza a sostegno del presente appello.

    Comitato Cittadini Villaggio dei Cronisti

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome