Home CRONACA Labaro, una targa in ricordo di Vittorio D’Amico

Labaro, una targa in ricordo di Vittorio D’Amico

targa vittorio damico
ArsBiomedica

Per anni Vittorio D’Amico ha raccolto materiali e foto su Labaro, trascritto ricordi sentendo l’esigenza di condividerli per educare le nuove generazioni sull’importanza del non dimenticare le proprie radici, familiari e culturali.

Grande storico e appassionato conoscitore del territorio di Labaro, dove era nato nel 1939, ne era così innamorato, se così si può dire, che quando VignaClaraBlog.it lo intervistò ebbe a dire che “Labaro è il posto più bello del mondo, ci sono nato, ci sono cresciuto, ci sono gli amici…c’è la pianura, la cosiddetta piana, o la collina.. qui si sta benissimo, vicino a Roma, ma allo stesso tempo in campagna…”

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Vittorio D’Amico non c’è più, è morto a 85 anni lo scorso 19 marzo portando con sé tutta la sua curiosità e l’amore per il quartiere. Quartiere che nelle scorse ore lo ha voluto ricordare con una breve e sentita cerimonia.

Nel tardo pomeriggio di giovedì 13 giugno, numerosi cittadini hanno infatti preso parte a un incontro tenutosi nel giardino tra via Brembio e via Arta Terme per l’installazione di una targa commemorativa in suo ricordo alla presenza dei suoi familiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome