Home CRONACA Gemelli, rubava nelle stanze dei pazienti. Preso un 19enne

Gemelli, rubava nelle stanze dei pazienti. Preso un 19enne

polizia-arresto-giovane
immagine di repertorio
ArsBiomedica

La solita storia, non è la prima volta che accade negli ospedali romani. Questa volta è stato il turno del policlinico Gemelli all’interno del quale, approfittando delle assenze dei pazienti sottoposti ad esami medici, un diciannovenne di origine romene si aggirava nei vari reparti rubando nelle stanze. Ma la polizia l’ha arrestato.

La vicenda prende le mosse da alcune denunce raccolte negli uffici del commissariato ‘Monte Mario’ e nel posto di Polizia ubicato all’interno del Policlinico Gemelli che fanno scattare un servizio di sorveglianza mirato. Non ci vuole molto per i poliziotti per risalire all’identità del ladro e per bloccarlo.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Raccolte infatti le varie segnalazioni accompagnate dalle descrizioni fornite dalle vittime e dai medici che, in un’occasione, avevano notato un ragazzo aggirarsi senza motivo all’interno di un reparto per poi rovistare all’interno di un carrello, gli agenti, grazie alla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza, sono riusciti ad individuare al decimo piano il sospettato il quale, poco prima, aveva rubato il cellulare di un paziente.

Gli agenti lo hanno quindi fermato trovandolo in possesso di un pc portatile che aveva occultato sotto la felpa.

A nulla sono valse le sue scuse, non era vero che si trovava in ospedale alla ricerca del padre ricoverato. Sono bastate delle domande sempre più insistenti da parte degli investigatori per fargli ammettere il furto del portatile e del cellulare. E, come se non bastasse, prima di essere portato in commissariato, il diciannovenne è stato anche riconosciuto da alcuni pazienti lì presenti.

Arrestato con l’accusa di furto aggravato è stato portato in carcere dopo la convalida dell’Autorità Giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome