Home CRONACA Grottarossa, via Veientana, proseguono i lavori per ripristino del muro

Grottarossa, via Veientana, proseguono i lavori per ripristino del muro

via-veientana
Galvanica Bruni

A Grottarossa, proseguono i lavori sul muro di via Veientana. Si tratta di un cantiere complesso, organizzato in tre fasi, che ha richiesto nel tempo interventi differenti e il coinvolgimento del Genio Civile e di tutte le società dei pubblici servizi.

In questi giorni saranno realizzate delle nuove indagini su via Longone Sabino, la parallela di via Veientana, per l’applicazione di ulteriori tiranti utili alla stabilità del muro e alla rimozione di due terzi del puntellamento – tratto di via Veientana verso Via di Grottarossa – per poi proseguire negli interventi di ripristino dell’opera muraria.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Ne danno notizia il Presidente del Municipio XV, Daniele Torquati, e l’Assessore ai Lavori Pubblici, Luigia Chirizzi, spiegando che “solo nei mesi scorsi è purtroppo emersa l’esigenza da parte di Telecom di intervenire sull’infrastruttura Tim che insiste su quel tratto di strada a servizio di circa 600 utenze della zona; un intervento non previsto nei fondi stanziati per il recupero del muro per l’assenza di Telecom nel primo sopralluogo con i pubblici servizi, convocato appena tre giorni dopo il crollo del muro. Considerati i costi ingenti, per evitare ritardi e procedere speditamente con i lavori, il Municipio XV si è proposto di provvedere a parte degli interventi per lo spostamento della cabina”.

“Per tutte le altre società di pubblici servizi presenti in quel tratto (come Acea, Italgas, Areti e Fastweb) sono stati invece già svolti tutti gli interventi necessari alla riorganizzazione dei servizi. Non appena quindi Telecom accetterà le nuove condizioni – concludono Torquati e Chirizzi – procederemo con gli scavi per il passaggio delle 600 utenze; interventi che stiamo valutando di svolgere in orario notturno per limitare i disagi sulla viabilità”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome