Home AMBIENTE Via Pirzio Biroli, urge seria manutenzione al parco

Via Pirzio Biroli, urge seria manutenzione al parco

ArsBiomedica

Erba alta, rifiuti, panchine sgangherate. Fotografia del piccolo parco di Via Carlo Pirzio Biroli, traversa di Via Ischia di Castro in zona Due Ponti. Realizzato nel 1996 e grande 10mila mq, ha i giochi per bambini in discrete condizioni e un “nasone” che eroga acqua, ma soffre tanto della mancanza di manutenzione.
E’ quanto scrivevamo nel nostro articolo del 24 marzo del 2023 ma stando a quanto ricevuto dalla nostra redazione, pare che dopo quasi un anno la situazione non sia di molto migliorata.

A documentarlo è una “lettera al direttore” inviata da Maurizio S., residente in via Pirzio Biroli, che denuncia lo stato di degrado di quel piccolo parco.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

“Buongiorno, purtroppo dopo alcuni anni dalle precedenti segnalazioni del degrado in cui versa la zona in cui abito, sono costretto a tornare sull’argomento. In particolare vorrei sottoporre alla vostra attenzione il parco in via Pirzio Biroli, per esprimere profonda preoccupazione riguardo allo stato di degrado ed abbandono in cui versa. Nonostante segnalazioni ripetute e anni di richieste di interventi, nulla è cambiato: la gestione ordinaria della manutenzione e della pulizia sembra essere una chimera, con interventi sporadici ed inefficaci a fronte di un degrado sempre più evidente”.

“Recentemente, una presunta gestione straordinaria di potatura ha suscitato speranze di miglioramento, ma il risultato è stato deludente. La potatura delle piante è stata eseguita senza un adeguato controllo di qualità, creando così un’immagine di abbandono e incuria ancora più evidente. Gli sfalci lasciati accumulati in balia del vento e mai ritirati confermano la mancanza di controllo e supervisione sull’appalto pagato con i soldi dei contribuenti”.

“Il parco – incalza Maurizio – si presenta oggi come uno scenario desolante: rifiuti ovunque, vetri rotti, panchine spostate, e un’atmosfera generale di incuria e sporcizia. L’area giochi per bambini, appena ristrutturata, è già impraticabile e invasa da senzatetto e spacciatori, lasciando i residenti del quartiere nell’incubo quotidiano di un ambiente insicuro per i più piccoli. E non è solo il parco comunale a soffrire di trascuratezza. Un parco privato nelle vicinanze, gestito con impegno dai residenti, vede i suoi alberi abbandonati e pericolosi, minaccia costante per la sicurezza pubblica. Nonostante i ripetuti interventi delle autorità che ogni tanto delimitano la zona degli alberi con strisce per impedirne l’accesso, il terreno continua a essere trascurato e pericoloso. Nulla viene fatto per imporre ai proprietari di eseguire le manutenzioni necessarie”.

“Allego fotografie che documentano il degrado e la trascuratezza del parco, nella speranza che possano risvegliare la coscienza delle autorità competenti e stimolare azioni concrete per restituire dignità a questo importante spazio verde”.

“Leggo sul sito del Municipio XV che esiste una Commissione Vigilanza Urbana, Arredo Urbano,  Ambiente, Sicurezza, Aree Verdi, mi domando di cosa si occupano? E’ giunto il momento che le autorità municipali prendano seriamente in considerazione la questione del parco in via Pirzio Biroli e agiscano con determinazione per ripristinare la sua bellezza e la sua funzionalità”.

“Gli abitanti del quartiere – conclude Maurizio – meritano di vivere in un ambiente sicuro e piacevole, e non devono essere costretti a sopportare l’incuria e il degrado delle aree verdi della propria città. Fino a quando non saranno adottate misure concrete e sostenibili per migliorare la situazione del parco, continueremo a esprimere la nostra indignazione e a chiedere un’azione decisa da parte delle autorità competenti. Grazie per l’attenzione”.

La risposta

Non si è fatta attendere la risposta dell’amministrazione municipale. Marcello Ribera, assessore all’Ambiente, così ha scritto a Maurizio: “Come Lei ha ricordato, l’area ludica del parco è stata recentemente riqualificata dall’amministrazione municipale. Per quanto riguarda la manutenzione è già stato predisposto l’ordinativo alla ditta per la sistemazione della recinzione e la pulizia dell’area. Contestualmente la ditta del Servizio Giardini a breve provvederà alla rimozione dei residui delle potature. Per quanto concerne le alberature private, se ci indica l’indirizzo faremo effettuare un controllo ed eventualmente una diffida nei confronti dei proprietari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome