Home AMBIENTE Biodigestore a Cesano, nuovo no del Municipio XV

Biodigestore a Cesano, nuovo no del Municipio XV

no-biodigestore-cesano-osteria-nuova
Percorso obesità: Centro per la cura dell’obesità

Dopo il primo parere negativo del 18 febbraio del 2022, un secondo NO alla realizzazione di un impianto di biodigestione nel territorio di Cesano-Osteria Nuova è arrivato oggi dal Consiglio del Municipio XV riunitosi in seduta straordinaria.

Mentre continua il duello istituzionale tra la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la provincia di Viterbo e per l’Etruria Meridionale (ente del Ministero della Cultura) – che ha espresso parere negativo sul progetto perché ritiene le opere non compatibili con l’area prescelta – e la struttura che fa capo al sindaco Gualtieri, commissario di governo per la gestioni dei rifiuti a Roma, che ha deciso comunque di dare il via libera all’impianto dopo aver ricevuto l’ok, anche se con molte prescrizioni, da parte dell’ARPA (agenzia regionale per la protezione dell’ambiente), ecco che il Municipio XV – e non a sorpresa – in modo unanime ribadisce il suo NO.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

A darne notizia è proprio il mini-sindaco PD, Daniele Torquati, spiegando che la posizione condivisa dall’intero Consiglio “non è certo figlia di un capriccio e di un no a priori, né tanto meno della sindrome di Nimby, visto la totale messa a disposizione del territorio nell’individuazione di un sito più idoneo, ma frutto di un percorso sostenuto da anni che strada facendo ha trovato solo conferme, primo su tutti il netto e inappellabile parere negativo della Soprintendenza“.

Con il Consiglio di oggi – conclude Torquati – rafforziamo la nostra posizione, anche e soprattutto a garanzia dell’amministrazione capitolina che intende portare Roma definitivamente fuori dall’emergenza rifiuti“.

Biodigestore a Cesano, il Campidoglio tira dritto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome