Home ATTUALITÀ Vigna Clara, falso allarme bomba all’istituto Marymount

Vigna Clara, falso allarme bomba all’istituto Marymount

marymount
ArsBiomedica

Alle 8.35, a lezioni appena iniziate, una mail è arrivata alla scuola con la minaccia di farla esplodere;  per evitare la strage veniva richiesto un riscatto in bitcoin.

Immediatamente, all’interno dell’istituto internazionale Marymount, in via di villa Lauchli, traversa di via Cassia ‘Antica’, a  Vigna Clara, è scattato l’allarme.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Sul posto sono subito giunte forze dell’ordine che hanno evacuato la scuola allontanando fra studenti docenti e personale scolastico circa 900 persone. Nel frattempo gli artificieri della Polizia hanno ispezionato tutti i locali non trovando alcun ordigno.

Sul posto presenti anche gli agenti del XV Gruppo di Polizia Locale che hanno provveduto a bloccare il transito di mezzi e pedoni in via di vialla Lauchli, dove è presente un ampio parco pubblico di solito molto frequentato.

“Abbiamo ricevuto una minaccia – scrivono i dirigenti della Marymount – Una mail in cui si minaccia di innescare la detonazione di dispositivi collocati nel campus. Nel messaggio vengono chiesti soldi alla scuola. D’accordo con l’ambasciata americana e la polizia abbiamo evacuato il campus e tutti ora sono al sicuro in un’area vicino all’uscita della Cassia. Faremo tornare a casa i bambini il prima possibile”.

Poco dopo, sempre dalla scuola, si viene a sapere che ”gli studenti sono tornati a casa. noi del personale siamo all’esterno al di là dei cancelli, nel parco lontano dagli edifici, a breve andremo a casa. Sul posto l’ambasciata americana e polizia per gli accertamenti del caso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome