Home CASSIA Cassia Bis, al via lavori per adeguamento barriere laterali

Cassia Bis, al via lavori per adeguamento barriere laterali

cassia bis
Galvanica Bruni

A partire da questa notte, lunedì 16 gennaio, sulla Cassia Bis prenderà il via un nuovo cantiere per la sostituzione delle vecchie barriere stradali bordo laterale.

I lavori si svolgeranno in orario notturno dalle 21.00 alle 6.00 per la durata di circa tre settimane e interesseranno la rampa di accesso al Grande Raccordo Anulare direzione Aurelia e la rampa di collegamento con l’Ospedale Sant’Andrea.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Successivamente si procederà alla sostituzione delle rimanenti barriere delle rampe di accesso e di uscita dal Gra, interventi per i quali Anas ha garantito di limitare al minimo il cantiere in orario diurno, inevitabile per alcune fasi di adeguamento dei cordoli delle barriere stradali bordo ponte, e per cui darà comunicazione delle tempistiche nelle prossime settimane.

Ne dà notizia il presidente del Municipio XV, Daniele Torquati, dichiarando: “Certo come sempre che la concertazione tra enti sia indispensabile a garantire la tutela dei nostri territori oltre che a ridurre il più possibile i disagi per la cittadinanza, e rendendoci sempre disponibili a collaborare per la gestione degli interventi sul nostro territorio, ringrazio Anas per aver condiviso con il Municipio la programmazione del cantiere e per aver previsto le attività in orario notturno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 COMMENTI

  1. è quella centrale che è troppo bassa perchè i fari dallaltra corsia danno fastidio sempre e poi non dovevano allargarla? non c’è neanche la corsia d’emergenza.

  2. Se non sbaglio sono i lavori di rimozione ed adeguamento delle barriere iniziati qualche mese fa’, in concomitanza con la riapertura delle scuole, e sospesi per i gravi disagi degli automobilisti.
    In realtà, le vie di comunicazione di Roma nord per la Città Eterna sono costituite dalla via Cassia e dalla Cassia bis, che interessano tutti i paesi del viterbese, e dalla nuova Braccianese, che però confluisce sulla via Cassia subito dopo La Storta, e che già sconta la problematica situazione creata dalla strettoia della rotonda della Giustniana, per gli automobilisti provenienti dai paesi del lago di Bracciano.
    Se una delle due va in crisi, come abbiamo già verificato in passato per la Cassia bis, tutto il traffico si dirige verso l’altra alternativa esistente, con i problemi di traffico che abbiamo già sperimentato.
    Non soltanto una soluzione, ma sopratutto ormai e’ una necessità, e proprio per poter disporre di una valida alternativa, si dovrebbe prendere ancor più’ in seria considerazione il prolungamento della nuova Braccianese fino al tratto della Trionfale a quattro corsie per consentire un accesso diretto al GRA.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome