Home CRONACA Farnesina, marciapiede vietato da 42 mesi. Lavori in corso? No, beffa

Farnesina, marciapiede vietato da 42 mesi. Lavori in corso? No, beffa

marciapiede-via-della-farnesina
Promuovi la tua attività commerciale a Roma Nord

Da aprile 2019, all’altezza del civico 84 una trentina di metri del marciapiede di via della Farnesina è off limits ai pedoni. Motivo? Il cornicione della palazzina confinante – di proprietà Ater – ha perso qualche pezzo e per tutelare i passanti tre anni e mezzo fa s’è provveduto a recintare quel tratto di marciapiede.

Ci si aspettava che i lavori cominciassero subito, un cornicione che perde pezzi è cosa seria. E invece è passato un anno, poi due, poi tre, poi altri sei mesi per arrivare a oggi senza che di lavori alla palazzina si vedesse ombra.

Tanto c’è la rete arancione, la panacea per tutti i mali della nostra città.  È grazie a questa rete che sindaci e minisindaci, giunte e mini giunte di ogni colore negli ultimi anni si sono tirati fuori dagli impicci. Si apre una buca? E allora? Basta recintarla con la rete arancio. Si rompe un marciapiede? E che problema c’è? Ci pensa la rete. Crolla un costone? Nessuna preoccupazione, bastano poche decine di metri di rete arancione e tutto torna come prima, o quasi.

Peccato che in via della Farnesina quella recinzione costituisca da quarantadue mesi una vera e propria barriera architettonica che costringe anziani, bambini, mamme con passeggini, pedoni in difficoltà a camminare sulla strada, esposti ai rischi.

Un paio di anni fa è stato addirittura apposto un cartello stradale che dice “pedoni sul lato opposto”, come a dire non aspettatevi un intervento, abituatevi a usare l’altro marciapiede perché i ‘lavori in corso’ scritti sulla rete arancione sono solo un bluff. O meglio, una beffa. Alla faccia dei cittadini.

Claudio Cafasso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Stessa situazione in Via Gosio, lungo il tratto che costeggia la scuola Ferrante Aporti: tratto di marciapiede impraticabile a causa di una recinzione fatta in occasione di lavori in corso ormai da mesi (presumo bloccati).

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome