Home ATTUALITÀ Nuovi confini della Fascia Verde. Chi può entrarvi e chi no

Nuovi confini della Fascia Verde. Chi può entrarvi e chi no

NUOVA-FASCIA-VERDE
Promuovi la tua attività commerciale a Roma Nord

Senza tanti preavvisi, da un giorno all’altro il Campidoglio ha cambiato i confini della Fascia Verde e ha introdotto nuove limitazioni – scattate già da lunedì 15 novembre – in merito a chi potrà accedervi, e quando, e chi no.

I nuovi confini penalizzano fortemente Roma Nord, avendo incluso nell’area off limits tutta la zona fino a Labaro nella quale insistono presidi importanti per la mobilità come la stazione di Vigna Clara e quella di Saxa Rubra (con relativo parcheggio di scambio) che ora non potranno più essere raggiunti in auto. Inoltre migliaia di romani hanno scoperto improvvisamente di vivere in Fascia Verde e di non potersi muovere da casa con la propria auto.

Forti contraddizioni queste, che non potranno certo restare tali ancora per tanto. In ogni caso, per i trasgressori sono già previste multa da 168 fino a 678 Euro.

Venendo alle limitazioni, questa la nuova disciplina

Dal 15 novembre 2022, dal lunedì al sabato (h24), con esclusione dei giorni festivi infrasettimanali, non possono accedere, circolare e sostare nella Fascia Verde (Delibera 371/2022)

– gli autoveicoli (inclusi i veicoli dei residenti) benzina e diesel Pre-Euro 1, Euro 1 ed Euro 2
– gli Euro 3 (diesel)
– Ciclomotori e Motoveicoli a benzina Pre-Euro 1 e Euro 1, diesel pre-Euro 1, Euro 1 e Euro 2

Inoltre a partire dal 1° novembre 2024 anche gli autoveicoli alimentati a benzina Euro 3 subiranno la stessa sorte.

Provvedimenti programmati (validi dal 1 novembre al 31 marzo di ogni anno)

A partire dal 1 novembre 2023 il divieto di accesso alla Fascia Verde scatterà per le  autovetture alimentate a diesel Euro 4 nella fascia oraria 7.30-20.30; ai veicoli commerciali N1, N2, N3 alimentati a diesel Euro 4 nella fascia oraria 7.30-10.30/16.30-20.30 e, infine, ai ciclomotori e ai motoveicoli alimentati a diesel, Euro 3.

Infine, dal 1 novembre 2024 lo stop scatterà anche alle autovetture alimentate a diesel Euro 5 – nella fascia oraria 7.30-20.30 e ai veicoli commerciali N1, N2, N3alimentati a diesel Euro 5 – nella fascia oraria 7.30-10.30/16.30-20.30

Deroghe

  • veicoli con contrassegno per persone disabili.
  • veicoli che operano nei seguenti servizi: polizia, sicurezza, emergenza sociale, soccorso (anche quello stradale), pronto intervento acqua, luce, gas, telefono, impianti per la regolazione del traffico e trasporto salme.
  • veicoli adibiti al trasporto pubblico cittadino.
  • veicoli destinati al trasporto, allo smaltimento rifiuti e tutela igienico-ambientale, alla gestione emergenziale del verde, alla Protezione Civile e agli interventi urgenti di ripristino del decoro urbano.
  • veicoli utilizzati per il trasporto di partecipanti ai cortei funebri.
  • veicoli provvisti di targa C.D, S.C.V. e C.V.
  • veicoli utilizzati per il trasporto dei medici in servizio di emergenza, adeguatamente motivato, purché forniti di contrassegno dell’Ordine dei medici.
  • veicoli BI-FUEL (Benzina/GPL o metano), anche trasformati, con alimentazione GPL o meno.
  • veicoli regolamentati ai sensi delle deliberazioni dell’Assemblea Capitolina n. 66/2014 e n. 55/2018.

I confini della Fascia Verde

La Fascia Verde include l’intera area delimitata dal Grande Raccordo Anulare, inclusi il centro storico e l’anello ferroviario, ad esclusione di quattro zone periferiche denominate Zona A, B, C e D.

confini della Zona A

  • Grande Raccordo Anulare
  • Via Aurelia fino a Via di Acquafredda
  • Via di Acquafredda
  • Via di Nazareth
  • Via di Boccea
  • Via Mattia Battistini
  • Via del Forte Braschi
  • Via della Pineta Sacchetti
  • Via Montiglio
  • Via Arbib Pascucci
  • Via della Pinetta Sacchetti
  • Via Trionfale
  • Via Igea
  • Via della Camilluccia
  • Via Cassia da Piazza dei Giochi Delfici a Via Pareto
  • Via Pareto
  • Via G. Fabbroni
  • Via Flaminia Nuova da Via Fabbroni a Via Due Ponti
  • Via dei Due Ponti
  • Sponda Fiume Tevere
  • Grande Raccordo Anulare
  • Grande Raccordo Anulare
  • Sponda Fiume Tevere
  • Sponda Fiume Aniene
  • Via dei Prati Fiscali
  • Viale Jonio
  • Via Ugo Ojetti
  • Via Arturo Graf
  • Via Kant
  • Via Galbani
  • Via Palombini
  • Via di Casal dei Pazzi
  • Via Tiburtina da Via Casal dei Pazzi alla metropolitana S. Maria del Soccorso
  • Via del Frantoio
  • Via Venafro
  • Via Giordani
  • Via Grotte di Gregna da Via Giordani alla A24
  • A 24 fino a Viale Palmiro Togliatti
  • Viale Palmiro Togliatti
  • Strada ferrata Roma-Sulmona
  • Grande Raccordo Anulare

confini della Zona C

  • Grande Raccordo Anulare
  • Strada ferrata Roma-Sulmona
  • Viale Palmiro Togliatti
  • Via Tuscolana da Viale Palmiro Togliatti a Via delle Capannelle
  • Via delle Capannelle
  • Via Appia Nuova da Via delle Capannelle al Grande Raccordo Anulare
  • Grande Raccordo Anulare

i confini della Zona D

  • Grande Raccordo Anulare
  • Via Ardeatina
  • Via Di Grotta Perfetta
  • Via E. Spalla
  • Via del Tintoretto
  • Via Laurentina
  • Via C. Colombo
  • Viale dell’agricoltura
  • Viadotto della Magliana
  • Via della Magliana
  • Via del Trullo
  • Via Affogalasino
  • Via del Casaletto da Via Affogalasino a Via di Monteverde
  • Via di Monteverde da Via del Casaletto a Via Tizzani
  • ViaTizzani
  • Via Arati
  • Via del Casaletto da Largo Sacro Cuore a Piazzetta del Bel Respiro
  • Via Leone XIII
  • Via Gregorio VII
  • Circonvallazione Aurelia
  • Via Aurelia da Piazza San Giovanni Battista de la Salle al Grande Raccordo Anulare
  • Grande Raccordo Anulare

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 COMMENTI

  1. Ho sempre votato a sinistra
    ma questa volta spero che vadano a casa prima del dovuto.
    In caso di proteste e cortei contro questa amministrazione io ci sarò

  2. Un passo per volta la fascia verde verrà estesa a tutta la città entro il raccordo e verrà messa l’ennesima tassa di circolazione sotto forma di ecopass che prima o poi verrà esteso anche alle auto elettriche. Anche perché da qualche parte dovranno essere recuperate le accise che non verranno più incassate sui carburanti (parliamo di 25-30 miliardi l’anno: una manovra finanziaria).
    A tendere mi aspetto anche una tassa di proprietà sulle colonnine di ricarica generosamente pagate dalla fiscalità generale con i vari bonus e superbonus.

    • Lei è sulla strada giusta… la normativa euro 7 prevede di prendere in considerazione anche le polveri sottili generate dal consumo di battistrada e freni , ho sentito dire anche dalle batterie ma al momento non conosco il motivo.
      Però … mistero della fede non parlano dei treni e delle navi …

  3. Ancora una volta la sinistra in aiuto delle fasce più deboli….state facendo rimpiangere la giunta cinque stelle.
    Poi vi chiedete perché la gente non vi vota più.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome