Home SPORT Niente parcheggi, solito caos… c’è Lazio-Napoli

Niente parcheggi, solito caos… c’è Lazio-Napoli

calcio
Lavanderia Oblò, tradizione e innovazione nel cuore di Roma Nord

Svanita l’ipotesi di presentarsi alla vigilia della quinta di campionato in testa alla classifica ex aequo con la Roma, alle 20.45 di oggi, sabato 3 settembre, la Lazio affronta il Napoli comunque consapevole di quanto potrebbe “dare” in questa stagione.

A Genova la squadra è stata raggiunta in extremis, e qui va aggiunto che anche i partenopei arrivano alla partita dell’Olimpico dopo aver diviso la posta, pure loro negli ultimi secondi, al san Paolo al cospetto del Lecce.

Si gioca ancora una volta col pienone sugli spalti, ai 24.917 abbonati si aggiungono gli ottomila tagliandi venduti, mentre la curva Maestrelli sarà destinata ai tifosi laziali non residenti nella regione. Dopo anni di divieto d’ingresso Il settore ospiti distinti curva Sud, lato Monte Mario, è stato invece riservato, a seguito decisione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, a 2.800 ultrà partenopei, tutti muniti di tessera del tifosoper essere identificati.

Neanche a dirlo, c’è il solito piano dei trasporti con l’istituzione di divieti per la sosta nelle strade intorno al Foro Italico già diverse ore prima della partita. E, per gli abitanti di zona, la classica situazione di sentirsi “in carcere con la porta aperta”.

Perché anche stavolta, non sapendo dove parcheggiare, ci si ritroverà con le auto parcheggiate anche sulla via Olimpica.  Invidiare la capacità di ammortizzare il traffico nella zona dello stadio a Madrid, Barcellona e Londra, non è certo reato.

Il piano di viabilità valido per tutta la stagione

Roma nord sempre più prigioniera del pallone

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome