Home ATTUALITÀ “La nostra grande bellezza”, Ponte Milvio come una galleria d’arte

“La nostra grande bellezza”, Ponte Milvio come una galleria d’arte

mostra-nostra-grande-bellezza
Esposizione al sole

A Ponte Milvio, nell’area esterna dello storico bar Pallotta che nel 2020 ha festeggiato 200 di presenza sulla piazza, nel pomeriggio di giovedì 16 giugno, organizzata dalla Cooperatica Cassiavass, si è tenuta una mostra fotografica dal titolo “La (nostra) grande bellezza”, 28 scatti realizzati dai 12 ragazzi con disabilità del laboratorio di fotografia “Punti di Vista”.

Con l’aiuto e il sostegno di una volontaria e fotografa professionista, Romina Di Stefano, i ragazzi della cooperativa hanno voluto mostrare i loro punti di vista sulla bellezza di Roma.
Perché la (nostra) grande bellezza? E perché no? Ogni bellezza ha la sua identità. Ogni bellezza ha la sua luce, la sua ombra, il suo equilibrio, le sue diversità”.

Come ci spiega Roberto Bianchi, educatore professionale di comunità e responsabile delle attività di gruppo della Cooperativa Avass, attiva sul territorio da 40 anni, “tutte le nostre attività mirano alla socializzazione e all’inclusione”.

Infatti questo progetto è cominciato col lockdown durante il quale la cooperativa ha continuato le sue attività a distanza, anche per la sola condivisione di una pizza insieme, ognuno a casa sua. Quando finalmente si è potuto, i ragazzi sono stati accompagnati nelle strade della città, anche per “un solo scatto e rientro”.

E’ stato dunque, quello di ieri, un pomeriggio all’insegna dell’aggregazione sociale, della condivisione e dell’inclusione col territorio.

Lo conferma a VignaClaraBlog.it la Presidente della Consulta della Disabilità del XV Municipio, Alessandra Valenzi, che ha fortemente voluto che l’iniziativa si svolgesse in un “posto del cuore”, in uno storico luogo di incontro della zona, come il bar Pallotta. “Volevamo che la mostra fosse condivisa all’aperto, in un in un luogo accessibile a tutti e non protetto come al solito, per permettere ai ragazzi di confrontarsi con la gente.”

E Daniele Testoni, proprietario del bar Pallotta, ha subito aperto le porte di casa a questa mostra.

Come un pomeriggio tra amici, come in una festa, Gabriele, Federico, Valentina, Maurizio, Alberto, Christine, Chiara e gli altri illustravano ad amici, parenti, curiosi e passanti come avevano scattato le loro opere esposte su cavalletti trasformando per qualche ora la piazza in una galleria d’arte.

A portare il saluto delle istituzioni locali, partecipando all’evento, sono stati Daniele Torquati, Presidente del XV Municipio, Alessandro Cozza, assessore alle Politiche Giovanili, e Tatiana Marchisio, assessore alle Politiche Scolastiche e Culturali.

Giuliana Pallotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome