Home AMBIENTE Aree verdi, il Campidoglio pronto a cedere 260mila mq al XV Municipio

Aree verdi, il Campidoglio pronto a cedere 260mila mq al XV Municipio

giardini Parco Volpi
Esposizione al sole

Da 5mila a 20mila. Salgono i metri quadri delle aree verdi e dei giardini che vengono assegnati in gestione ai Municipi.

Se la Giunta Marino in una delle ultime sedute di fine ottobre 2015 aveva deliberato di trasferire ai governi di prossimità la competenza dei giardini fino a 5mila mq, la Giunta Gualtieri ha spostato l’asticella a 20mila.

Di queste aree, i minisindaci dovranno gestire verde orizzontale, illuminazione, giochi per bambini e spazi per cani mentre resta escluso il verde verticale che rimane in carico al dipartimento Ambiente del Campidoglio. La delibera è già pronta per essere approvata.

Nel frattempo il piano del decentramento ha preso il via sabato 27 novembre con la consegna simbolica delle chiavi di un giardino del quartiere San Saba al presidente del Municipio I.

Quasi 260mila mq al XV

Per quanto riguarda il Municipio XV, al quale  la Giunta Marino aveva deliberato di trasferire 14 aree per un totale di poco più di 17mila metri quadri, si tratta di una vera rivoluzione in quanto si troverebbe a dover gestire quasi 260mila metri quadri di giardini e parchi, quasi il 12% di tutto il verde presente nel XV di competenza del Dipartimento capitolino all’Ambiente.

Solo per citarne alcuni, si spazia dal giardino di via Bragaglia all’Olgiata (9mila mq) ai giardini Colli d’Oro a Labaro (15mila mq), dal parco di via Barbarano a La Giustiniana (6.600 mq) al giardino di via Labranca (8mila mq), dal giardino intitolato ai Caduti su fronte Russo, a Tomba di Nerone (5.500 mq) al verde degli svincoli di viale Tor di Quinto (14mila mq).

E ancora, spigolando sull’elenco pubblicato sul sito del Comune di Roma, troviamo il giardino di via Cortina d’Ampezzo 197 (5.400 mq), il Parco Atleti Azzurri d’Italia a Vigna Clara (11mila mq) dove i lavori di bonifica dovevano partire il 7 luglio ma fino a ieri non erano ancora iniziati, il Parco Volpi di via della Farnesina (12mila mq) dove invece i lavori di riqualificazione sono in corso e termineranno la prossima primavera.

Questi sono solo alcuni, non abbiamo citato giardini e giardinetti, aiuole e rampe verdi meno di 5mila metri quadri ma anche di poche centinaia che nonostante la delibera dell’ottobre 2015 non erano ancora passate nella competenza del Municipio, mai potenziato per poterle gestire.

“E infatti non è detto che ci prenderemo in carico tutti i 260mila metri quadri – dichiara a VignaClaraBlog.it Marcello Ribera, assessore alle Politiche Ambientali del XV – sarebbe un’impresa titanica. Con la precedente delibera il Municipio non aveva ricevuto né fondi né personale aggiuntivo quindi il trasferimento delle aree fino a 5mila metri quadri era rimasto sulla carta”.

E quindi? “In questi giorni – continua Ribera – stiamo valutando area per area, fra quelle più significative, quanto costa gestirle in termini di impegno economico e umano. Dopo di che avanzeremo la nostra richiesta in Campidoglio di relativi fondi e risorse umane con cui costituire un concreto Ufficio Giardini del Municipio e da lì farci carico non di tutti i 260mila metri quadri ma almeno di buona parte dei parchi e dei giardini più frequentati dai cittadini”.

Per quanto sia, la notizia è comunque foriera di novità. Finalmente i fruitori dei giardini avranno un front-end di prima linea al quale indirizzare segnalazioni e disservizi e dal quale aspettarsi risposte concrete e tempestive anziché perdersi fra i meandri dei diversi uffici capitolini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 COMMENTI

  1. Che dire : la RAGGI aveva sollevato AMA dalla cura di Parchi e Giardini, ora GUALTIERI , nella sua azione di decentramento trasferisce la cura e la competenza ai vari Municipi, più vicini alle richieste dei fruitori che finora hanno potuto solo constatare disservizi e scaricabarile dei cosidetti resposabili ed inerzia totale. A questo punto dico solo : Buon Lavoro Marcello RIBERA !

  2. Senz’altro mi unisco a Franco Romani, una prima lodevole azione di decentramento verso i Municipi, alla quale dovrà evidentemente seguire un trasferimento di risorse. Un’altra ottima notizia è l’inizio dei lavori di riqualificazione del parco Volpi, 350mila euro stanziati dal Programma di Partecipazione del 2019, ottenuti grazie all’interessamento del comitato della scuola Malvano, un ottimo esempio di partecipazione dei cittadini.

  3. della nuova piantumazione tanto promessa di albero a corso francia e su via flaminia nuova dove sono stati rimossi tantissimi pini.. ormai spoglia e triste.. non si sa nulla.. ai giardini di vigna clara erano previste piantumazione con i soldi stanziati per il rifacimento ( una pecionata e poca ghiaia ) . dove sono questi alberi? perchè non ne parlate? avevamo anche firmato una raccolta firme. li vogliono piantare in estate come hanno fatto vicino al Sant’Andrea dove infatti sono morti tutti?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome