Home ATTUALITÀ Tre striscioni no-vax appesi a Corso Francia

Tre striscioni no-vax appesi a Corso Francia

striscioni-corso-francia

Tre striscioni sui quali era scritto “Covid-19”, “Trojan” e “del NWO” sono comparsi questa notte a Corso Francia appesi al ponte della Tangenziale. Nelle prime ore del mattino sono stati notati da poliziotti del commissariato Villa Glori e poi rimossi da agenti del XV Gruppo della Polizia Locale di Roma.

Si indaga sugli autori, per la cui individuazione potrebbero risultare utili le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona.

Secondo gli autori, la pandemia in corso sarebbe strumento di fantomatici gruppi di potere, il Covid un trojan del nuovo ordine mondiale.

Un trojan, o più propriamente “trojan horse“, è infatti un tipo di malware chiamato “Cavallo di Troia” perché nasconde il suo funzionamento all’interno di un altro programma. Quando l’utente lo attiva o lo esegue, mette al lavoro anche il trojan.

Oggi con il termine ci si riferisce ad un malware ad accesso remoto che potrebbe causare la perdita dell’utenza nel proprio pc.

NWO invece è l’acronimo di New World Order, “Nuovo Ordine Mondiale”. Si tratta di una teoria del complotto secondo la quale un gruppo oligarchico si adopererebbe per il controllo di ogni paese del mondo al fine di ottenere il controllo del pianeta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 COMMENTI

  1. Quello che si fa fatica a comprendere è il fatto che certi gruppi si esprimano e, purtroppo, agiscano in totale assenza di razionalità e contro i risultati della ricerca scientifica. D’altronde i primi a dare il cattivo esempio sono i politici che si arrogano decisioni che spettano solo agli scienziati. Ciascuno deve agire secondo le proprie conoscenze e capacità.

  2. Nelle “dittature” gli oppositori vengono incarcerati; in “democrazia” si usa un altro sistema. Quando qualcuno si oppone al ‘pensiero-unico’ viene fatto passare per un terrorista. Le democrazie sono specializzate nella “strategia della tensione” (noi…poi..siamo il top!): si comincia con le scritte sui muri, gli striscioni, piccoli attentati, qualche arresto a cui fanno seguito gli allarmi lanciati dal Ministro dell’Interno e poi restrizioni, inchieste della magistratura, scioglimento di movimenti…Un film già visto negli anni ’70 e anche dopo. Pochi giorni fa è stata SGOMINATA UNA PERICOLOSISSIMA CELLULA TERRORISTICA: 1 arresto, 5 denunciati, sequestrata una balestra. Volevano conquistare il paese con una balestra…..???!!!
    E allora ci si chiede? Perchè non è stato reso obbligatorio il vaccino?
    Esistono migliaia di “obblighi” imposti dallo stato e allora perchè non obbligare tutti a fare il vaccino stroncando così ogni polemica e ogni contestazione? Boh…..vallo a sapere….

  3. Visto tutto quello che succede oggi, mi immagino quello che sarebbe successo se fosse stato reso il vaccino obbligatorio… !Ma evidentemente i no vax, i no pass ecc. oltre tutto hanno scarsa o nulla memoria. Credo che ogni persona equilibrata non potrà mai dimenticare gli autocarri militari carichi di persone decedute, o le decine di operatori sanitari deceduti o semplicemente il lavoro di tutti medici ed operatori sanitari od anche l’opera delle Forze Armate e delle Forze dell’ordine. Ma perché una Nazione pronta ad unirsi in un solo essere di fronte al Polesine, all’alluvione di Firenze, al Vajont od a uno dei tantissimi terremoti sia così disunita di fronte alla catastrofe del COVID? Credo e temo che dietro tutto questo ci sia un qualcuno che sta soffiando sul fuoco cercando e sperando di destabilizzare la Nazione per ottenere non si capisce che cosa.

  4. Gentile Venza, nonostante i suoi commenti pacati, anche lei c’è cascato: esprimi una qualsiasi opinione?…allora sei contro i vaccini! Non è cosi…sono vaccinato e seguo con scrupolo le indicazioni del Ministero della Salute…mi rendo però conto che se consenti alle persone di decidere cosa fare poi non puoi lamentarti se fanno di testa loro (altrimenti sei come quelli di sinistra: sei libero di pensare quello che vuoi ma se non la pensi come noi sei un disonesto!).
    Lo Stato non è una bocciofila…l’interesse della comunità è prioritario sull’interesse e la libertà del singolo. Lo si è fatto con i vaccini per i bambini: non ti vaccini? non vai a scuola!
    Si poteva rendere obbligatorio il vaccino per scuola, lavoro e circolazione: se poi ti rifiuti te ne stai confinato a casa fino al termine pandemia. Questo fa lo STATO:
    Non lo si è fatto non per “quello che sarebbe successo” ma perchè questa decisione scardinerebbe l’assurdo principio della democrazia dove la libertà del singolo è il principio assoluto che regola questo sistema.

  5. Egregio Sig. Kurtz, anche io sono favorevole al vaccino obbligatorio: perfetto Suo il paragone con le vaccinazioni obbligatorie se no non vai scuola. Quello che è strano è che certi politici (non parlo di destra o sinistra perché sono solo inutili parole, oramai) che si proclamano fautori di di un STATO sovranista e nazionalista siano i primi a proclamare il no pass e a favorevoli alla volontarietà della vaccinazione.

  6. Sig. Venza torniamo a bomba al solito problema: il fatto che un governo e il suo capo non siano rappresentativi della maggioranza costringe lo stesso a subire il ricatto dei partiti; in altro post criticavo proprio la “regina delle borgate” (essere chiamata in questo modo è un VANTO per una leader di destra) colpevole a mio avviso di essersi lasciata invischiare in una ridicola polemica sul “passaporto-verde” e perciò punita dagli elettori….Quello che fanno i partiti (di destra o sinistra) raramente è nobile…..quello che fa lo STATO deve essere sempre necessariamente nobile.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome