Home CRONACA Auto sul marciapiede pedoni sulla strada, è l’aperiCassia

Auto sul marciapiede pedoni sulla strada, è l’aperiCassia

Non c’è fine settimana che il tratto di via Cassia compreso fra piazza dei Giochi Delfici e l’incrocio con via Cortina d’Ampezzo non si trasformi di sera in un vasto parcheggio selvaggio. Venerdì, sabato e a volte anche in altre sere decine e decine di auto vengono lasciate per ore sulla carreggiata, sui marciapiedi, nelle aree riservate ai bus.

Sacrosanto il diritto di andare a trascorrere una notte in allegria in un locale ubicato proprio in quel tratto; meno sacrosanto però il diritto di lasciare l’auto sui marciapiedi costringendo i pedoni a camminare sulla strada.

Questo è quanto scrivevamo a giugno 2020, quando l’euforia estiva prese il  sopravvento sul timore contagio da covid. Poi, la seconda ondata travolse di nuovo ogni cosa imponendo anche la chiusura dei locali. E la calma tornò in via Cassia.

Ma con l’attuale situazione positiva, con l’allentamento delle briglie e la riapertura dei locali il parcheggio selvaggio in quel tratto di via Cassia ‘Antica’ angolo via di villa Lauchli è tornato a farla da padrone.

E non solo di sera, ma anche di pomeriggio, quando scocca l’ora dell’aperitivo. Decine e decine di auto ammassate sul marciapiede, paraurti contro paraurti, impediscono anche al più agile dei pedoni di usarlo.

E così a donne e uomini, anziani e meno anziani, a tutti coloro che devo raggiungere la fermata del bus non resta che camminare sulla carreggiata rischiando l’investimento. E come sempre accade in questa città, solo dopo si correrà ai ripari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 COMMENTI

  1. Suggerirei a Codesta Redazione di inviare il presente articolo, al Dirigente della XV U.O Gruppo Cassia nella figura del Dirigente Dott. Ugo Esposito ,anche per evitare che… ” solo dopo si correrà ai ripari ” evento così ben disciplinato dall’art.40 ultimo comma del Codice penale. In attesa di cortese riscontro. Marco Sesto Rufo.

  2. Se proprio il comune non vuole dissuadere gli indisciplinati mandando i vigili (e pagandogli gli straordinari, vista l’ora in cui si verifica il fenomeno), forse basterebbe posizionare, una volta per tutte, barriere in cemento o in metallo tipo gurdrail a protezione del marciappiede.

  3. Fate fare multe e carri attrezzi…. allora si che ci sentono.
    Inciviltà e impunibilità ricetta vincente per questi trogloditi…….
    Ma statevene a casa!!!!!

  4. Mi scusi, ma se si installa una barriera, tipo guard rail o new jersey, i pedoni dove e come passano? Buon giorno.

    • La barriera on occupa tutto il marciapiede.
      Se posizionata a filo del marciapiede i pedoni potrebbero tranquillamente passare

    • Beh, basterebbe lasciare lo spazio per i pedoni in modo che possano entrare o uscire sia le persone, carrozzine e portatori di handicap. Le macchine non entrerebbero comunque. Vi segnalo che il problema lo crea la gente che va nel locale adiacente il quale ha pensato bene di allargarsi per fare profitti levando il parcheggio che aveva. Vi ricordò che le licenze vanno rilasciate e rinnovate solo se si hanno determinati requisiti tipo il parcheggio!!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome