Home CRONACA Labaro, area giochi riaperta alla presenza della sindaca Raggi

Labaro, area giochi riaperta alla presenza della sindaca Raggi

labaro-raggi-via-magnano

Dopo la riqualificazione dell’area verde delle case popolari Ater di Piazza Arcisate, inaugurata poco più di un mese fa dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nella mattinata di oggi, sabato 22 maggio, un altro parco di Labaro è stato restituito alla cittadinanza.

A tagliare il nastro della nuova area giochi di Via Magnano in Riviera questa volta è stata la Sindaca Virginia Raggi che, accompagnata dall’Assessore capitolino alle Politiche del verde, Laura Fiorini e accolta dall’Assessore all’Ambiente del XV Municipio, Pasquale Annunziata, ha riaperto i cancelli di una rinnovata area giochi.

Accolta dalle famiglie con bambini che già dalle prime ore di questa mattina erano tornate a vivere il parco, la Sindaca ha trascorso qualche minuto all’interno del giardino proprio con loro.

L’area, la cui apertura era slittata a causa dei danni che erano stati apportati alla recinzione e per la riparazione di uno dei cancelli di accesso, oggi gode di un nuovo playground dedicato ai più piccoli. Dotato di pavimentazione anticaduta, doppia torretta con scivoli, quattro altalene e dondoli a molla, il nuovo giardino con accesso anche da Via Clauzetto, è stato realizzato grazie a un appalto per la riqualificazione delle aree giochi della città; un investimento di circa 4,5 milioni di euro destinati a piccoli interventi migliorativi delle piazze della capitale e delle aree verdi.

Anch’io ho un figlio e so quant’è importante per le famiglie avere la possibilità di far giocare i propri bambini in aree attrezzate, nuove e sicure. Stiamo restituendo ai più piccoli dei quartieri spazi dove potersi divertire insieme e all’aperto” – aveva dichiarato la Raggi due giorni fa durante l’inaugurazione di un altro parco romano.

Oggi la sua visita a Labaro è stata invece anche l’occasione per fare il punto con i residenti che erano presenti al parco delle altre criticità che interessano la zona. Ancora calda la questione del cimitero di Prima Porta, i cui grossi disagi degli ultimi mesi restano del tutto irrisolti. Le segnalazioni arrivate questa mattina alla Sindaca riguardano soprattutto lo sfalcio del verde – che dalle rassicurazioni dell’Assessore Fiorini dovrebbe risolversi nel giro di pochi giorni da parte di Ama – e la mancanza di acqua all’interno del camposanto.

Ludovica Panzerotto

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 COMMENTI

  1. Grazie alla Sindaca per questa ulteriore e gradita inaugurazione a Labaro. Riguardo al “fare il punto” sul cimitero Flaminio ,speriamo che sia riuscita a capire chi e’ il responsabile dell’acqua al cimitero Flaminio : assurdo quanto denunciato da Vignaclarablog in occasione della Festa della mamma con file alle poche fontanelle esistenti senza aver predisposto un adeguato sistema x l’emergenza.

  2. Chissà se la Sindaca Raggi sempre in prima fila nelle poche inaugurazioni andando a Labaro si è accorta delle centinaia di aree verdi in stato di abbandono e con la vegetazione alta 2 metri….

  3. Volevo segnalare alcune inesattezze nell’articolo, sperando che chi di dovere possa intervenire. Si afferma che la Sindaca ha “riaperto i cancelli”, mentre, in realtà ad oggi, sono mancanti da anni. Anche la recinzione non sembra essere stata rinnovata. Infine, non menzionato nell’articolo e che ritengo utile ricordare, l’impianto di videosorveglianza presente nell’area, costato molte migliaia di euro, è fuori uso da anni.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome