Home POLITICA Municipio XV, Mori (FDI): “M5S presente su video assente in Consiglio”

Municipio XV, Mori (FDI): “M5S presente su video assente in Consiglio”

comunicato stampa ribera

“Il Consiglio del Municipio XV oggi per la prima volta dopo molti anni non si è riuscito ad aprire in prima convocazione. E’ un fatto molto significativo in quanto dimostra la poca attenzione istituzionale della maggioranza 5S che sarebbe tenuta a mantenere il numero legale in aula, mentre invece preferisce dedicarsi solo ai video autocelebrativi e ai selfie con associazioni amiche e vip del territorio e alle riunioni su Zoom con le loro associazioni”.

È quanto sostiene in una nota il consigliere FDI in XV Giorgio Mori affermando che “da giorni impazzano sui social i video “Il Municipio XV informa” in stile Istituto Luce in cui il Presidente del Municipio presenta, in evidente collaborazione con i suoi amici vip e le associazioni amiche, gli ornamenti (non le opera pubbliche) che ha condiviso con loro in questi anni per poterle inaugurare a pochi mesi dal voto”.

“Questa cosa apparirebbe quasi surreale se non fosse rispondente al vero. Il supposto percorso partecipativo sulla decisione dei colori delle fioriere poste nelle piazze stride però terribilmente con l’ormai marginale ruolo lasciato alle attività delle commissioni consiliari composte dagli unici titolari del diritto di rappresentanza popolare, i consiglieri municipali, ridotti a ratificare le decisioni prese in Giunta. Rattrista anche il ruolo di palese marginalità accettato dai consiglieri di maggioranza, ormai assuefatti a questa condizione e ridotti a ruotarsi il ruolo di presidente di commissione e capogruppo”.

“Inoltre – incalza Mori – va segnalata la  spiacevole assenza del Presidente del Municipio da ben tre Consigli con la probabile motivazione di voler evitare le risposte ad una delicata Question Time in cui il sottoscritto gli chiede contezza della compartecipazione annunciata (fortunatamente però non concretizzatasi) dei vertici amministrativi alle parate in stile sovietico organizzate insieme a tutta la giunta in collegamento su Zoom con le associazioni amiche”.

“Quello che sta avvenendo oggi – conclude il consigliere FDI – non è per nulla diverso da quello che è accaduto negli anni tanto vituperati i cui governavano i partiti tradizionali, tanto combattuti e vilipesi dai Cinquestelle. La sindrome di “George Orwell” ha colpito ancora”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 COMMENTI

  1. Grazie Giorgio per aver reso edotti i cittadini di questo ennesimo “scivolone” della giunta 5stelle.
    Vorrei chiedere anch’io al Presidente Simonelli quando farà un video per raccontare il lieto fine della storia infinita della Stazione di Vigna Clara, dei Mercati di Piazza Monteleone da Spoleto e Piazza Diodati, delle aree verdi di Via Antonio de Viti de Marco, Via Valdagno e Largo Belloni.
    Non saremo VIP ma siamo cittadini onesti che pagano le tasse e vorrebbero usufruire di servizi di qualità. Vorremmo vedere, una volta ogni tanto, un documento in cui qualcuno a qualunque livello si prenda la briga di rimproverare chi non fa quello che dovrebbe o perde tempo, fosse anche il Sindaco.
    E’ inutile fare passerelle, con l’immancabile codazzo al seguito, quando poi per affidare un incarico servono mesi se non anni.

  2. Speriamo non abbiano il coraggio di ricandidarsi alcuni consiglieri e assessori dell’attuale amministrazione soprattutto nel sociale vista l’incapacità totale e la non conoscenza dei veri problemi che riguardano il territorio dove non si sono mai visti almeno come dice il consigliere nel precedente commento si fanno vedere con qualche associazione amica o quello che gli conviene meno male che tra un po è finito tutto e si vota quattro anni di tirocinio hanno fatto che disastro

  3. Siamo abbastanza perplessi per come il Municipio o meglio il governo del municipio che dovrebbe dare esempio di governo, reagisca mettendo in campo una presenza multiforme invece di sobbarcarsi l’onere delle scomode disposizioni per l’emergenza sanitaria con il rischio di andare contro se stesso.
    Si parla di riaperture delle scuole e di come si sta in Aula, occasione per ripristinare il tanto apprezzato streaming video.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome