Home ATTUALITÀ Fleming, l’IC Nitti e il rispetto del Codice della Strada

Fleming, l’IC Nitti e il rispetto del Codice della Strada

scuola-nitti
After Sun Skin Repair

Non bere, non correre, non esagerare: parole che risuonano dentro ogni casa. Il prossimo 4 marzo, l’IC Nitti di Collina Fleming, in collaborazione con la Fondazione Gaia von Freymann, terrà un incontro per ricordare ai ragazzi l’importanza del rispetto del Codice della Strada e i rischi che si corrono nel non seguirlo.

Noi insieme per una società migliore”, con questo messaggio pieno di speranza la Fondazione Gaia von Freymann annuncia l’avvio della campagna di sensibilizzazione nelle scuole di Roma Nord, in collaborazione con il XV Gruppo della Polizia Locale di Roma e con il patrocinio del XV Municipio.

La Fondazione è stata istituita da poco più di un mese in ricordo di Gaia e Camilla, le due ragazze appena sedicenni morte investite nella notte tra il 21 e il 22 dicembre del 2019 a Corso Francia ed ex studentesse dell’IC Nitti. Ed è proprio da questa scuola che la Fondazione ha scelto di muovere i primi passi della sua missione.

Giovedì 4 marzo, alle ore 10, nell’aula magna “Mia Neri” dell’IC Nitti si terrà l’incontro “Il rispetto del Codice della Strada”, dove verranno affrontati due temi importanti e delicati: i pericoli derivanti dall’assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti e l’abbattimento delle barriere architettoniche.

“Crediamo che la scuola sia alla base del cambiamento sociale, rappresenta il nodo fondamentale per far sì che i ragazzi diventino adulti con una buona cultura e, soprattutto, con un buon senso civico; il quale certe volte manca in questo quartiere”, ci spiega Elisamarzia Vitaliano, preside dell’IC Francesco Nitti, nell’introdurci l’obiettivo delle attività scolastiche previste per quest’anno.

La scuola, infatti, ha scelto di dedicare una serie di appuntamenti alle vittime di tutte le forme di violenza, rivolti agli studenti ma estesi a tutti i cittadini. “Gli incontri che organizziamo vogliono approfondire i temi del rispetto reciproco, della legalità e della convivenza civile per ricordare le vittime come Willy, Gaia e Camilla e per sensibilizzare i nostri ragazzi, per dare loro delle linee guida”. Un bagaglio composto di regole, suggerimenti e racconti che saranno utili nel loro percorso di vita.

A questo filone appartiene l’iniziativa promossa dalla Fondazione Gaia von Freymann e che ha promosso l’appuntamento all’IC Nitti previsto per il 4 marzo. “Affrontare questo tema è stata proprio un’idea del padre di Gaia, Edward. – continua la preside – Per lui è molto importante dare un contributo nell’educazione civica dei ragazzi, nel sostegno delle famiglie delle vittime della strada, nella prevenzione e nell’abbattimento delle barriere architettoniche, ostacoli che con la sua carrozzina deve superare ogni giorno”. Edward Freymann rimase paralizzato a seguito di un incidente in moto avuto nel 2011.

Nella mattina saranno, quindi, spiegate alcune norme stradali e civiche essenziali per poter vivere in sicurezza, attraverso anche i racconti di chi le ha imparate sulla sua pelle o ne è stato testimone.

Inoltre, verrà presenta una lista di “100 interventi che – sottolinea la preside Vitaliano – riteniamo necessari per migliorare la vivibilità del quartiere: dall’abbassamento dei cordoli alla creazione di scivoli per i marciapiedi, al riempimento delle buche. Un lungo elenco stilato durante una passeggiata per le vie del Fleming dai nostri studenti delle classi terze, insieme a Edward von Freymann e con l’appoggio del XV Municipio, che ci assicurato il suo l’impegno nel portare avanti questi obiettivi di riqualificazione della zona”.

Giulia Vincenzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome