Home CRONACA Covid, frena la curva nel XV: i dati per quartiere

Covid, frena la curva nel XV: i dati per quartiere

obbligo-mascherina
Galvanica Bruni

Sono 105.971 i romani contagiati da covid dall’inizio della pandemia a domenica 31 gennaio, con un tasso d’incidenza ogni 10mila abitanti pari a 371,0. Rispetto alla precedente fotografia del 24 gennaio, quando ne furono contati in tutto 102.689, l’incremento in una settimana è stato +3.282.

Si tratta di un incoraggiante calo se pensiamo che al 24 gennaio l’incremento sulla settimana precedente era stato di +3644, quindici giorni prima di +3917 e tre settimane prima di +5551.

Uno sguardo ai municipi dice che, al 31 gennaio, è sempre il VI (Prenestino-Centocelle) il municipio col maggior numero di contagi: 11.771 casi rispetto agli 11.370 del 24 gennaio (+401 in sette giorni).
Al secondo posto, ancora il VII  (Appio Tuscolano), con 11.416 casi a fronte dei 10.966 della settimana precedente (+450).
Mantiene la terza posizione il V Municipio (Torpignattara, Casilino, Gordiani, detto anche municipio “delle Torri”) con 9.728 contro i 9.370 di sette giorni prima (+358).

A far emergere questi dati è l’analisi della mappa analitica gestita dal Seresmi, il Servizio Regionale per Epidemiologia, Sorveglianza e Controllo Delle Malattie Infettive, i cui dati sono stati aggiornati al 31 gennaio e resi pubblici nella giornata odierna.

La mappa descrive l’incidenza cumulativa dei casi covid-19 da inizio epidemia. Quindi non si tratta del numero dei casi attualmente positivi bensì del numero di casi complessivi dall’inizio dell’emergenza. E’ bene tenerlo presente per evitare confusione nella lettura dei dati.

I dati del Municipio XV

A Roma Nord, il territorio del XV Municipio registra una crescita contenuta da metà dicembre; da allora, infatti, ogni settimana l’incremento è stato intorno ai 250-230 casi per poi ridursi a 195 il 24 gennaio.

E questo incremento contenuto è confermato, anzi è migliorato: al 31 gennaio il dato complessivo è infatti di 6039 casi, con un aumento di solo +123 sulla settimana precedente (quando l’aumento era stato di 195).
Quello al 31 gennaio è quindi il più basso incremento registrato negli ultimi tre mesi e lascia ben sperare che la curva possa continuare su questo trend di appiattimento.

 Il XV quartiere per quartiere

Analizzando i singoli quartieri, il maggior aumento di casi rispetto alla scorsa settimana lo si registra nell’area Tomba di Nerone con +34, nei quartieri Labaro e La Storta-Olgiata con +22 ciascuno e +17 a La Giustiniana.

In tutti gli altri quartieri le crescite sono molto contenute e al disotto delle dieci unità; a Prima Porta si registra un solo caso in più mentre alla Farnesina e Foro Italico sono addirittura zero. L’area dove il contagio fino ad oggi si è fatto sentire di meno è sempre quella di Grottarossa est-Saxa Rubra con soli 57 casi di positività (su 1300 residenti) e un solo aumento da una settimana all’altra.

Ed ecco tutti i quartieri elencati in ordine di numero casi in assoluto da inizio pandemia al 31 gennaio 2021, con evidenza del numero di residenti (fonte Comune di Roma) e delle situazioni settimanali degli ultimi due mesi.

clicca sulla tabella per ingrandire

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome