Home CRONACA Cassia, la RSA Anni Azzurri torna covid-free e riapre alle visite

Cassia, la RSA Anni Azzurri torna covid-free e riapre alle visite

via-barbarano-romano-43

In via Barbarano Romano 43, sulla Cassia, la RSA Anni Azzurri Parco di Veio dopo essere stata colpita ad ottobre dalla pandemia con  51 positivi, di cui 14 operatori e 37 pazienti tutti asintomatici, torna a essere covid-free e annuncia per i prossimi giorni la riapertura delle visite ai familiari degli ospiti.

E, a rendere le visite più piacevoli dopo il periodo di chiusura nazionale per via del riacutizzarsi della curva pandemica, ci sarà una “sala degli abbracci” nella quale i familiari potranno in tutta sicurezza avvicinarsi, toccare i propri cari e, appunto, tornare ad abbracciarli.

Il tutto grazie a un telo che, dopo ciascuna visita, verrà sanificato o cambiato, e a due postazioni, una per parlare attraverso un pannello in plexigias, e l’altra, accanto, con il telo che farà da sottile intercapedine protettiva che consentirà di tornare ad avere un minimo di contatto fisico con i propri cari.

“E’ un momento così bello per noi – dice la Direttrice della Rsa Antonella Di Bernardini – non è stato bello dover chiedere alle famiglie di stare lontane dai propri cari e vedere nipoti e figli non poter toccare e abbracciare nonni e genitori. Con questa soluzione si torna ad un barlume di quella normalità che abbiamo conosciuto fino a qualche tempo fa e che prima, in epoca pre Covid, davamo per scontato”.

La stessa Direttrice, poco tempo fa, aveva già avuto l’enorme piacere di comunicare ad una famiglia la negativizzazione dal Covid di una ospite centenaria, Marcellina Baldassarri, capace di superare brillantemente anche la prova della pandemia negli stessi giorni in cui (esattamente lo scorso 14 novembre) spegneva la bellezza di 101 candeline.

Nel frattempo la struttura, dopo l’episodio del focolaio interno, ha ulteriormente rafforzato ogni misura di tutela e controllo, tra l’altro incrementando la frequenza dei controlli del personale: ora tamponi rapidi per tutti ogni settimana e test sierologici per gli ex positivi che si sono negativizzati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome