Home ATTUALITÀ Covid-19, il bollettino del XV al 2 novembre quartiere per quartiere

Covid-19, il bollettino del XV al 2 novembre quartiere per quartiere

test-coronavirus
After Sun Skin Repair

A Roma, dall’inizio della pandemia e fino al 2 novembre ci sono stati 20.083  casi di positività al Covid-19 con un tasso d’incidenza ogni 10mila abitanti pari a 69,9. Rilevante l’incremento in soli sette giorni: +4363 rispetto alla precedente fotografia di una settimana fa, quando ne furono contati in tutto 15.720.

A rivelarlo è la mappa analitica gestita dal Seresmi, il Servizio Regionale per Epidemiologia, Sorveglianza e Controllo Delle Malattie Infettive, aggiornata alle ore 18 del 2 novembre.

La mappa, che viene aggiornata settimanalmente ogni martedì per consentire il consolidamento dei dati, come si legge sul sito “descrive l’incidenza cumulativa di casi Covid-19 notificati al Seresmi (x 10mila residenti) e consente di identificare se in un’area geografica è presente un maggior o minor numero di casi in rapporto alla popolazione residente”.

Il rilevante incremento a livello romano si riflette su tutti i municipi, in alcuni dei quali il tasso d’incidenza sta sfiorando livelli preoccupanti.

Ad avere il più alto di tutta Roma per la seconda settimana consecutiva è il V Municipio (Casilino, Centocelle, Tor Sapienza): 87,7 e 2074 casi (+465 negli ultimi sette giorni). Subito dopo, anche questa settimana viene il XIV (Monte Mario Trionfale Ottavia) con tasso d’incidenza 76,8 e 1462 casi (+239). E anche il II (Flamino Parioli San Lorenzo) si conferma questa settimana fra i primi tre ‘peggiori’ con tasso 74,9 e 1262 casi (+217).

I dati del Municipio XV

La crescita rilevante del numero di casi nella capitale di questi ultimi sette giorni proporzionalmente si riflette su Roma Nord.
Anche questa settimana il territorio del XV Municipio continua a essere fra quelli col più alto tasso d’incidenza ogni 10mila abitanti (73,9) con un volume dei contagiati in tutto il periodo della pandemia arrivato a 1188 casi, +188 negli ultimi sette giorni.

Letto in altro modo, questo valore dice che 1188 contagiati nel tempo sul totale dei residenti in assoluto, circa 160mila, rappresenta una percentuale solo dello 0,74. Ma quel che preoccupa è la rapida crescita della curva: solo cinque settimane fa i contagiati erano 557; oggi sono più che raddoppiati.

 

Analizzando le fasce urbane/quartieri, il maggior aumento di casi rispetto alla settimana precedente anche questa volta si registra a Tomba di Nerone (+35) e a Labaro (+30).

Dal punto di vista tasso d’incidenza ogni 10mila abitanti il valore più alto continua a essere quello del Foro Italico (305,2) ma ciò si spiega col basso numero di effettivi residenti nel quartiere.

Lo spicchio del XV più covid-free risulta essere Grottarossa est (lato Flaminia)-Saxa Rubra con un tasso costantemente inferiore a 40 e un solo caso in più rispetto ad una settimana fa.

Ecco i diversi quartieri in ordine di numero casi in assoluto da inizio pandemia alle 19 di lunedì 2 novembre.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome