Home ATTUALITÀ Parcheggio Ponte Milvio, nuovo bando per la gestione

Parcheggio Ponte Milvio, nuovo bando per la gestione

parcheggio-ponte-milvio
Promuovi la tua attività commerciale a Roma Nord

Alla scadenza dell’attuale concessione rilasciata nell’estate del 2017 dopo travagliate vicissitudini che videro il primo assegnatario della gara defilarsi dopo aver vinto la gara e sottoscritto pure in contratto, il  Municipio XV ha pubblicato in questi giorni un nuovo bando di gara per  l’affidamento del servizio di gestione del parcheggio a pagamento di Ponte Milvio.

La gara è aperta a operatori economici o associazioni d’interesse collettivo e sociale e le offerte dovranno essere caricate in upload sulla piattaforma telematica TuttoGare entro le ore 12 del prossimo 26 novembre all’indirizzo. La procedura si svolge infatti tutta tramite una piattaforma di e-procurement mediante la quale sono gestite le fasi di pubblicazione, presentazione, analisi, valutazione e ammissione delle offerte.

L’aggiudicazione avverrà a favore del soggetto che avrà presentato l’offerta più elevata rispetto alla somma posta a base di gara, pari a 130mila euro/anno. La durata della concessione è di un anno, decorrente dal primo gennaio 2021 o comunque dalla data di stipula del contratto, con possibilità di proroga tecnica. Per tutti i dettagli e la modulistica cliccare qui

Non cambiano le tariffe

Nel bando di gara viene specificato che le tariffe attuali non subiranno modifiche e restano così confermate.

Tariffa oraria per auto: dalle 7 alle 19 0,50 euro per le prime due ore o frazione e 1 euro per le ore successive; dalle 19:01 alle 24:00  1 euro per ora o frazione e dalle00:01 alle 06:59  2 euro per ora o frazione. Per i Motoveicoli la tariffa oraria è invece di 0,50 euro nell’arco delle 24 ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Speriamo che sia la volta buona che una seria Cooperativa Sociale si occupi della gestione di un parcheggio strategico all’interno di una delle più congestionate zone della Capitale, parcheggio di cui i cittadini ne hanno forte bisogno.
    Alessandro D’Armini

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome