Home POLITICA Cinghiali, FDI-FI-Lega XV: “M5S e PD uniti nello scarico di responsabilità”

Cinghiali, FDI-FI-Lega XV: “M5S e PD uniti nello scarico di responsabilità”

cinghiale-in-città
foto di repertorio

“Si è svolto oggi il Consiglio straordinario voluto dal centrodestra municipale per affrontare l’emergenza cinghiali sul territorio el XV e prevenire i danni eventualmente causati da questi animali selvatici ed affini sul territorio. Nella sostanza volevamo avere il punto della situazione a due anni dalla votazione all’unanimità della risoluzione municipale n.32 con cui si impegnava il Presidente Simonelli alla sottoscrizione del protocollo di intesa con gli altri enti per la soluzione del problema, ma anche ad attivarsi su Regione Lazio, Roma Natura, Parco di Vejo ed altri parchi per la perimetrazione e la sorveglianza dei territori di competenza. Questo anche alla luce dei noti fatti che avevano sconvolto l’opinione pubblica dopo il massacro di Cava Aurelia e la successiva interrogazione parlamentare della deputata Bellucci”.

È quanto dichiarano in una nota congiunta i consiglieri FDI Giorgio Mori e Giuseppe Calendino, FI Andrea Imbimbo e Antonello Derenti, e della Lega Giuseppe Mocci, affermando che “Alla presenza dei Presidente dei Parchi regionali di zona e di Roma Natura, si è assistito ad un imbarazzante scarico di responsabilità tra la maggioranza capitolina (che tutelava la sindaca anche come rappresentante di Città Metropolitana) e i consiglieri del Pd che difendevano il ruolo della Regione Lazio”.

“Il Consigliere comunale Diaco, presente alla seduta, ha sostanzialmente ammesso l’impotenza dell’amministrazione capitolina e la malagestione dei noti fatti scaricando però la responsabilità su Roma Natura che non avrebbe messo a disposizione come previsto le gabbie. D’altro canto il M5S ha predisposto solo un documento volto a prevenire l’uso della narcosi e la soppressione violenta ddei cinghiali. Nessun riferimento però appare in alcun documento di M5S e PD ad assunzioni di responsabilità sugli episodi che hanno cagionato realmente i fatti oggetto di aspra contestazione, vale a dire il controllo della raccolta rifiuti nelle aree a rischio, il ruolo decisivo sanzionatorio della Polizia municipale per la prevenzione di attività illecite di nutrimento degli animali selvatici in aree pubbliche o la perimetrizione a carico della Regione delle aree esposte”.

“Anche in XV Municipio dunque – concludono i cinque consiglieri di centrodestra – la compagine giallorossa è compatta, ma solo nello scarico di responsabilità amministrative”.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome