Home POLITICA Cesano-Osteria Nuova, Gruppo PD XV: “Anche i 5S dicono no a compostaggio”

Cesano-Osteria Nuova, Gruppo PD XV: “Anche i 5S dicono no a compostaggio”

NO-al-compostaggio-cesano-osteria-nuova

“Oggi, a seguito del Consiglio straordinario sull’impianto di compostaggio di Cesano e Osteria Nuova, finalmente la maggioranza Cinque Stelle del Municipio dichiara e formalizza la sua contrarietà al progetto. L’atto in questione é stato votato all’unanimità, con il solo voto di astensione del gruppo di Fratelli d’Italia. Finalmente anche il M5S ha detto no, alla buon’ora. Meglio tardi che mai. Per noi é una prima vittoria e lo é anche per chi, tra cittadini, forze politiche e associazioni, in questi anni hanno sostenuto le ragioni del no”.

Così in una nota il gruppo PD del Municipio XV ricordando che “Dopo le ingenti somme spese da parte di Roma Capitale e di AMA, e dopo che l’allora capo politico del M5S in piena campagna elettorale disse che l’impianto di compostaggio di Cesano e Osteria Nuova era una conquista, oggi siamo nelle condizioni di poter dire che “purtroppo” avevamo ragione e ci fa piacere che il M5S del Municipio abbia cambiato idea votando l’atto di contrarietà all’impianto.”

“Sono tre anni – sostengono  consiglieri dem – che, pur ribadendo fondamentale il compostaggio nella gestione dei rifiuti, dichiariamo non consono questo progetto: frutto di una scelta folle e dannosa non per Roma Nord, ma per l’intera città. Lo confermano peraltro le dodici pagine di prescrizioni che la Regione Lazio ha formalizzato nella valutazione di impatto ambientale. Prescrizioni che costeranno più dell’impianto stesso. Noi da sempre, oltre alla contrarietà abbiamo espresso l’esigenza di subordinare le scelte localizzative alla pianificazione cittadina degli impianti oltre all’istituzione dell’osservatorio che abbiamo fatto a maggio scorso, ma oggi comunque ci riteniamo soddisfatti”.

“Se da una parte è positivo il ripensamento del M5S territoriale contro quello romano e nazionale, non possiamo essere contenti per la confusione e l’incapacità del M5S capitanato dalla Sindaca Raggi: invece di trovare soluzioni, in questi anni si è occupata solo di cercare scuse per non risolvere la questione rifiuti e il voler continuare con questo progetto irrealizzabile lo conferma. La localizzazione è sbagliata e ha fatto già perdere troppo tempo e troppi soldi ai cittadini romani che continuano ad avere l’immondizia per strada. Nel frattempo – conclude la nota del PD – la raccolta differenziata è addirittura regredita e peggiorata. Con il voto di oggi, dal Municipio XV è arrivato un messaggio chiaro e unitario: la Sindaca ascolti e smetta di insultare una città che non sopporta più questa confusione”.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome