Home ATTUALITÀ Libri, a volte il comunicatore… scomunica

Libri, a volte il comunicatore… scomunica

Roma Nord: I Quartieri Emergenti e Le Opportunità da Non Perdere

E’ alle viste, seppur in piena estate, l’uscita di “Con preghioera di pubblicazione“, manuale d’ironia spicciola scritto da Massimiliano Morelli per EtroMirroR.

In maniera semplice ma brillante l’autore sottolinea errori di varia complessità realizzati da chi scrive una notizia, un titolo, un comunicato stampa.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Leggero nella scrittura, il manuale rappresenta un vero e proprio j’accuse a quel modo di rivolgersi agli altri di certi comunicatori, che poi se si va a vedere, comunicatori non sono.

Di manuali sulla professione giornalistica ne esistono a iosa, basta affacciarsi in libreria per rendersene conto. Stessa cosa per i manuali che insegnano l’arte dell’addetto stampa. Nessun testo però ricalca errori e magagne.

L’autore per sottolineare le sviste di chi scrivendo prende fischi per fiaschi – e nessuno si senta offeso – cerca di sottolineare con il sorriso sulle labbra sviste più o meno evidenti e far capire cosa si deve evitare o, meglio, cosa proprio non si deve fare.

Perché spesso quando arrivano nelle caselle email improponibili comunicati stampa incorniciati da altrettanto improponibili righe d’accompagno, c’è da mettersi le mani nei capelli.

Così, in maniera leggera, l’autore (il cui invito ai ragazzi della sua redazione è sempre stato “la notizia dammela un minuto dopo gli altri, non correre, ma per lo meno dammela pulita, senza esser costretti a rimetterci mano”) vagheggia l’idea di correggere alcune abitudini del nuovo modo di comunicare, quello che oggi “fa impazzire il web” ma che nel contempo, purtroppo, manda ai pazzi chi gradirebbe leggere due righe in croce senza doppie negazioni e d eufoniche.E che fa “ansiare” il lettore.

Claudio Cafasso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome