Home ATTUALITÀ Da lunedì 18 maggio orari diversificati per i negozi

Da lunedì 18 maggio orari diversificati per i negozi

orari-negozi
Esposizione al sole

Sarà in vigore dal 18 maggio al 21 giugno la nuova ordinanza firmata dalla Sindaca Virginia Raggi, a disciplina degli orari di apertura delle attività commerciali, artigianali e produttive, autorizzate da Governo e Regione alla progressiva ripresa dell’esercizio.

Questo provvedimento – spiega Virginia Raggi – nasce dalla condivisione con categorie e sigle sindacali di un unico obiettivo: supportare il nostro tessuto produttivo nel rispetto della sicurezza di tutti. Tenuto conto del monitoraggio quotidiano degli spostamenti in città, e ferma restando la necessità di scaglionare i flussi di persone per evitare assembramenti, fissiamo orari diversi per le aperture e le chiusure degli esercizi commerciali a seconda della loro tipologia, dando l’opportunità di lavorare anche la domenica”.

Tre fasce orarie

Fascia F1: raggruppa gli esercizi di vicinato del settore alimentare, i laboratori alimentari, le medie e grandi strutture di vendita del settore alimentare, i panificatori, che potranno decidere fra due opzioni:
F1A: apertura dalle ore 7.00 ed entro le 8.00 – chiusura entro le 15.00;
F1B: apertura dalle ore 7.00 ed entro le 8.00 – chiusura dopo le 19.00 ed entro le 21.30.

Fascia F2: comprende i laboratori non alimentari, con apertura da effettuarsi nell’intervallo dalle ore 9.30 alle ore 10.00  e chiusura entro le ore 19.00.

Fascia F3: costituita da esercizi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita del settore non alimentare, acconciatori ed estetisti, Phone center – Internet point, con apertura da effettuarsi nell’intervallo dalle ore 11.00 alle 11.30 e chiusura dopo le ore 19.00 ed entro le 21.30.

Quanto alla giornata di domenica e ai festivi, l’eventuale orario di apertura al pubblico non è assoggettato alle fasce sopra menzionate ma alla normativa regionale e statale di riferimento. 

Tutti dovranno esporre in maniera tale da essere visibili anche all’esterno del locale il codice scelto o assegnato (F1A, F1B, F2, F3), nonché il relativo orario di esercizio.

Per gli esercizi commerciali che svolgono attività mista – settore alimentare e non alimentare – sarà possibile scegliere discrezionalmente una delle fasce orarie di apertura al pubblico sopra descritte, relativamente ai titoli posseduti.

Queste disposizioni non si applicano al commercio su aree pubbliche, alle edicole, ai centri commerciali, alle tabaccherie, alle farmacie, alle parafarmacie, agli esercizi di qualsiasi tipologia all’interno di stazioni ferroviarie e aree di servizio, né alle altre attività non espressamente disciplinate dal provvedimento, che seguiranno gli orari stabiliti dalle norme generali che disciplinano la loro attività.

Riassumendo

Alimentari, fornai, pasticceri e supermercati, dovranno aprire fra le 7 e le 8. Due le fasce di chiusura: alle 15 oppure tra le 19 e le 21.30. L’orario deve essere ben esposto e visibile

Artigiani, falegnami, elettricisti, idraulici, corniciai etc dovranno aprire tra le 9.30 e le 10 e chiudere entro le 19.

Negozi non alimentari, le medie e grandi strutture di vendita (sempre non alimentari), i parrucchieri, barbieri, estetisti, internet-point, negozi di cellulari potranno aprire tra le 11 e le 11.30 e chiudere tra le 19 e le 21.30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Complimenti per i nuovi orari dei negozi si vede che la raggi e chi la consiglia non sanno neanche che vuol dire lavorare presto la mattina come si fa a far aprire i negozi alle 11 da incapaci quando la mattina si produce e si guadagna di più specialmente in certi settori c’è talmente tanto sconforto che siamo esausti di queste ripetute ordinanze fatte da un sindaco che ha devastato Roma e per non parlare dei municipi che sono uno peggio di un altro cari amici e ora di protestare come si deve finita l’emergenza facciamoci sentire come si deve basta essere gestiti da incompetenti bastaaaaaaaaaa

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome