Home CRONACA Corso Francia un mese dopo il tragico incidente

Corso Francia un mese dopo il tragico incidente

Corso-Francia

Sono trascorsi trenta giorni dalla morte di Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli, le due sedicenni residenti al Fleming che nella notte tra sabato 21 e domenica 22 dicembre hanno perso la vita nel tragico incidente avvenuto a Corso Francia.

Trenta giorni in cui la città, Roma Nord, il Fleming non hanno ancora metabolizzato l’accaduto tanto è stato drammatico. Trenta giorni nei quali si è detto tutto e di più sulla pericolosità insita di Corso Francia.

Una strada chiamata da tutti”ad alto scorrimento” pur vigendo il limite di 50km/h che nessuno rispetta. Una strada dove gli attraversamenti pedonali non mancano ma dove il verde per i pedoni durata un’esigua manciata di secondi per poi scattare subito sul rosso.

Una strada che separa due popolosi quartieri, Vigna Clara e Fleming dove “l’interscambio” è continuo (basti pensare che in uno c’è un liceo scientifico e nell’altro un liceo classico), senza che ci sia un solo congiungimento facilitato fra i due e dove ogni volta che s’è provato ad ipotizzare cavalcavia stradali piuttosto che solo pedonali frotte di contestatori hanno fatto in modo di bocciare ogni entusiasmo sul sorgere.

Una strada che necessità di interventi, a partire dagli autovelox fissi e non solo mobili come quelli presenti da alcuni giorni. Servono barriere anti scavalco sui marciapiedini che dividono le carreggiate per impedire attraversamenti fuori dalle strisce. Servono semafori moderni che con il counter ed il giallo avvertano il pedone del tempo che gli rimane per andare da una parte all’altra.

Tutte richieste fatte recentemente anche dal parlamentino di via Flaminia 872. Il Consiglio del Municipio XV ha infatti votato all’unanimità lo scorso 17 gennaio un documento con una serie di richieste indirizzate al Campidoglio. Resta ora da vedere se come e quando verranno accolte.

E oggi, a trenta giorni dalla disgrazia, il punto su Corso Francia è stato fatto anche dal TGR Lazio in una puntata di Buongiorno Regione condotta da Mariella Anziano.

A dire la loro ai suoi microfoni sono stati Stefano Simonelli, presidente del Municipio XV, Ugo Esposito, comandante del XV Gruppo di Polizia Locale, Paolo Fedele, responsabile del GIT della Polizia Locale, Annamaria Giannini, psicologa e docente alla Sapienza e Claudio Cafasso, direttore editoriale di VignaClaraBlog.it.  Ecco il video della puntata.

 

VignaClaraBlog.it

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome