Home CRONACA Sgomberato l’accampamento dei rovistatori a Castel Giubileo

Sgomberato l’accampamento dei rovistatori a Castel Giubileo

Sgomberato e messo sotto sequestro l’accampamento di nomadi che da anni occupava un tratto della sponda destra del Tevere, nei pressi dell’ultimo tratto della pista ciclabile.

Si tratta di un’area con un vecchio capannone dismesso e con diverse baracche fatiscenti; è da qui che ogni giorno partiva un gran numero di rovistatori diretti ai cassonetti di Roma Nord.

Con un blitz avvenuto a una manciata di giorni di distanza dall’inchiesta di VignaClaraBlog.it, la Polizia Locale di Roma ha sgomberato l’insediamento, messo i sigilli e restituita l’area alla Regione Lazio, competente per le sponde del Tevere.

Ciò non porrà certo fine al traffico di rifiuti che si svolgeva in questo accampamento sporco, privo di servizi igienici i cui liquami andavano a finire nella acque del Tevere, ma quanto meno è servito a evitare ulteriore inquinamento e degrado in un’area di pregio dal punto di vista ambientale.

VignaClaraBlog.it

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome