Home CRONACA L’area archeologica di Veio soffocata dai rifiuti

L’area archeologica di Veio soffocata dai rifiuti

rifiuti-area-archelogica

Bottiglie di plastica nei torrenti, frigoriferi e pneumatici nei fossati, rifiuti di ogni tipo all’entrata dell’area archeologica. Così si presenta la porta di Roma della Via Francigena e lo spazio adiacente al Santuario etrusco di Apollo, nella campagna di Isola Farnese.

Il grido di dolore con l’ennesima denuncia arriva dall’associazione Valorizziamo Veio, molto attiva nella tutela e salvaguardia di questo spicchio di territorio ricco di storia e di reperti archeologici, con la pubblicazione di diverse foto ricevute da alcuni pellegrini di passaggio a Veio e Isola Farnese in questi giorni.

Abbiamo raccolto la loro delusione e l’incredulità di come è ridotta la zona. Purtroppo, dopo anni di battaglie – scrive l’associazione sulla sua pagina facebookci rendiamo conto che poco possiamo fare nei confronti dei barbari domenicali e degli scaricatori abusivi seriali. Non ci rimane che sollecitare un maggiore controllo istituzionale, che forse ad oggi non è così efficace, per una maggiore prevenzione e repressione“.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome