Home CRONACA Flaminia, cagnolino preso a fucilate per divertimento

Flaminia, cagnolino preso a fucilate per divertimento

cagnolino
immagine di repertorio

Sempre più frequenti i casi di danni ad animali d’affezione da parte di persone prive di qualsiasi sensibilità. Un fenomeno che sembra aumentare nei periodi in cui gli animali entrano in calore, attirando inevitabilmente loro simili che possono provocare al massimo qualche disagio acustico al vicinato, senza per questo giustificare minimamente il ricorso alla violenza estrema nei loro confronti.

Il dato ancor più preoccupante è che spesso si tratta di atti di crudeltà gratuita, in quanto rivolta verso animali che non rappresentano una minaccia per l’incolumità delle persone.

A denunciare l’ultimo caso che lascia sconcertati, accaduto su Via Flaminia, al confine tra il XV Municipio e Riano, sono Piergiorgio Benvenuti e Fabio Ficosecco, rispettivamente Presidente e Responsabile romano del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale.

Un cagnolino di piccolissima taglia (circa 3/4 chili) è stato preso come tiro al bersaglio da un ‘Novello Gringo’ senza scrupoli, che definire incivile è dir poco, il quale ha utilizzato una carabina ad aria compressa per colpire gravemente il povero cagnolino per ben 2 volte nel giro di questi ultimi 4 giorni“.

Non contento di averlo ferito ad una zampa una prima volta, la seconda ha mirato al viso provocando la perdita di un occhio del cane, il quale è stato prontamente sottoposto a due interventi chirurgici dall’esito ancora incerto per la sopravvivenza dell’animale.
Nella stessa zona – denunciano i due esponenti del Movimento – non sarebbe questo il primo caso di accanimento verso degli animali d’affezione mediante il ricorso a fucili ad aria compressa. Anche per questo Ecoitaliasolidale auspica che da parte delle Forze dell’Ordine vi sia una particolare attenzione verso questi fenomeni di inciviltà, affinchè siano fermati i responsabili e scongiurati altri casi del genere”.

Ecoitaliasolidale invita chiunque a collaborare con le Forze dell’Ordine per segnalare ulteriori ed eventuali casi di crudeltà come quella descritta che dovessero verificarsi in questa come in altre località, proprio per ristabilire la legalità.

3 COMMENTI

  1. Non ci sono parole. Definire semplicemente “incivile” colui che ha sparato equivale a fargli un complimento!!!!
    Come riportato nell’articolo è auspicabile che le forze dell’ordine, e non solo, si adoperino per smascherare questo vile Gringo, nella speranza che paghi per quello che ha fatto e per evitare che possa tornare a colpire.

  2. Mi chiedo con che coraggio si possa sparare ad un piccolo cane per due volte in pochi giorni, per di più sparando agli occhi della povera bestiolina…. Anche se la bestia in questo caso non sembra essere il cane ma il folle che spara. Prendetelo e fermatelo!!!!!!!!!

  3. Non ho parole! Oltre che assicurarlo alla giustizia ditemelo perché vorrei prenderlo io a calci nel sedere ripetutamente!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome