Home SPORT “Next Level – alto rendimento”, la nuova sfida a Roma

“Next Level – alto rendimento”, la nuova sfida a Roma

next level GianlucaLombardidAquino freestyle

Si chiama «Next Level – Alto Rendimento», ed è il nuovo format per l’insegnamento della tecnica e la formazione psicofisica di calciatori e freestylers di tutte le età.

È questa la novità, e anche il successo, che l’Accademia Italiana Freestyle e Tecnica Calcistica Avanzata, nata dalla collaborazione delle Associazioni Sportive dilettantistiche “ASD Hell Valley” e “Freestyle Italia” e con sede operativa a Roma, lancia nel mondo dello sport acrobatico.

Dominio, dribbling e tiro, e poi ancora tecnica, equilibrio e capacità di orientamento, sono solo alcuni degli aspetti che «Next Level – Alto Rendimento» – il format che lavora a 360° – migliora e sviluppa. Attraverso un percorso che ha come elementi fondanti il perfezionamento, la spettacolarità e l’etica, questo metodo innovativo di allenamento e preparazione sportiva, che prende vita grazie agli anni di esperienza sul campo di tecnici qualificati uniti alle competenze maturate nel tempo da professionisti esperti in fisioterapia, osteopatia e posturologia, incrementa l’autostima e la fiducia del singolo oltre a incentivare lo spirito di squadra, il fair play e il divertimento nel gioco.

Un toccasana per il fisico e per la mente

L’antenato di Next Level è proprio il freestyle, nato negli anni ’90 grazie ad un interesse crescente per le giocate spettacolari eseguite dai giocatori di calcio nel corso di incontri ufficiali e diventato una vera e propria arte del palleggio acrobatico. Effettuare acrobazie con il pallone utilizzando tutto il corpo eccetto le mani: è questa la prima regola del football freestyle che in pochi anni ha ottenuto un grandissimo successo a livello mondiale.

E proprio a febbraio di quest’anno anche in Italia il freestyle diventa una vera e propria disciplina sportiva: la Direzione Nazionale AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport), ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI, ha approvato il “Football Freestyle e tecnica individuale” come attività sportiva  e affidato a Patrizio Pompei – Presidente della “ASD Hell Valley” di Roma – lo sviluppo di una serie di attività collaterali a livello nazionale.

Per capirci di più e conoscere al meglio questa nuova disciplina sportiva, che sembra davvero essere molto divertente oltre che benefica, abbiamo incontrato Gianluca Lombardi d’Aquino, che oltre ad essere un istruttore è anche il Presidente Freestyle Italia.

“La preparazione che il freestyle e la tecnica calcistica di base richiedono lavora sul sistema propriocettivo e senso – motorio utile a sviluppare e ottimizzare la percezione spazio- tempo, l’equilibrio, lo sviluppo della muscolatura posturale e una corretta respirazione. Proprio per queste caratteristiche e per i numerosi benefici che forniscono, il freestyle e la tecnica calcistica sono due discipline sportive che oggi ben si adattano anche e soprattutto ai bambini che spesso, per lo stile di vita moderno che conducono, non hanno la possibilità di acquisire e sviluppare in autonomia alcune delle qualità che questo sport offre.”

Ed è proprio ai più piccoli che l’Accademia pensa, infatti, come già avvenuto le scorse estati con i campi organizzati presso il “Centro Sportivo Flaminia” e il “Circolo della Polizia – Tor di Quinto”, anche quest’anno i ragazzi dagli 8 ai 12 anni  avranno la possibilità di seguire dei campi estivi dedicati proprio al nuovo metodo Next Level – Alto rendimento. Sono in via di definizione proprio in questi giorni gli ultimi accordi con alcuni circoli sportivi di Roma Nord.

“Il nostro obiettivo è quello di avvicinare quanti più giovani sportivi a questa nuova disciplina, che con una base calcistica non necessariamente agonistica, potranno sperimentare questo metodo innovativo”, ci spiega Gianluca Lombardi d’Aquino.
“Grazie anche alle nascenti collaborazioni con altre associazioni sportive, i giovani freestylers avranno la possibilità di seguire specifici corsi di “Football Freestyle”. Allenamento costante, specifico e personalizzato, controllo del pallone, dell’equilibrio, della percezione del proprio corpo nello spazio circostante, e del rapporto con l’avversario: è questo quello che vogliamo ottenere dai nostri ragazzi”.

Gambe in spalla, non resta che provare

Insomma, allenamento, divertimento, spettacolarizzazione ma anche formazione e disciplina, è a questo che l’Accademia Italiana Freestyle e Tecnica Calcistica Avanzata punta con “Next Level – Alto Rendimento” che, con uno staff di collaboratori di alto livello, coordinati e diretti da Patrizio Pompei (ASD Hell Valley) e Gianluca Lombardi d’Aquino (Freestyle Italia) a breve darà vita al primo corso per “Istruttore di Football Freestyle e tecnica individuale”, con l’obiettivo di creare un network di professionisti e tecnici qualificati in grado di trasferire alle nuove generazioni questa disciplina.

Come Associazioni ci teniamo davvero che «Next Level – Alto Rendimento» prenda sempre più piede a livello nazionale, non solo tra i giovani ma anche tra i meno giovani. Ai corsi amatoriali nei prossimi mesi affiancheremo una formazione più specifica per acquisire il diploma nazionale rilasciato direttamente dall’AICS, oltre al rilascio del tesserino nazionale istruttore e la contemporanea pubblicazione nell’albo nazionale istruttori AICS con qualifica ‘Istruttore Football Freestyle e tecnica calcistica avanzata’, titolo che permetterà di svolgere l’attività di istruttore in tutte le associazioni sportive dilettantistiche. Insomma, gambe in spalla e non vi resta che provare!”.

Per informazioni su corsi e sui campi cliccare su www.aics.it/?page_id=68623 oppure scrivere a  info@sportsinaction.it.

Ludovica Panzerotto

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome