Home CRONACA Parco Volpi, Livia “contagia” Luca e Marco

Parco Volpi, Livia “contagia” Luca e Marco

luce-e-marco-parco-volpi

Non è passato inosservato il gesto di Livia, la bambina di nove anni che da deciso di prendersi cura del Parco Volpi in via della Farnesina.

16mila metri quadri, oltre settanta splendidi pini e tanta desolazione. Un’area giochi distrutta, ringhiere divelte, muretti cadenti, una fontanella quasi sempre asciutta. Un parco abbandonato da oltre un ventennio dalle istituzioni, diventato buono solo per far scorrazzare gli amici a quattro zampe ma non certo per far gattonare piccini e far giocare i più grandi.

In questo scenario s’è inquadrato il gesto di Livia, una bambina di nove anni che pochi giorni or sono ha deciso di ingentilire il vialetto del parco piantando tante primule e lasciando un cartello nel quale dice di volersene così prendere cura.

Una rondine non fa primavera, ma due sì. E come Greta Thunberg, la sedicenne svedese che si rivolge ai politici di tutte le nazionalità perché prendano sul serio il problema del riscaldamento globale mobilitando così la coscienza di migliaia di ragazzi nel mondo, anche la nostra Livia, con le dovute proporzioni, ha cominciato a fare proseliti.

luca-marcoIl suo amore per l’ambiente e per Parco Volpi ha contagiato altri due bambini: si chiamano Luca e Marco, hanno nove anni anche loro proprio ieri hanno aggiunto alcune piantine a quelle di Livia.

Il loro auspicio è che altri coetanei – e perchè no anche gli adulti che dai bambini hanno sempre tanto da imparare – si mobilitino per far almeno rifiorire questo giardino, il loro giardino. L’unico spazio verde, che potrebbe essere degno di questo nome, in tutta l’area della Farnesina.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. non so se ho gia inviato un messaggio eventualmente ripeto finalmente una bella notizia, come si possono aiutare questi volenterosi? e oggi rari bambini non ho capito dove è questo parco volpi?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome