Home ATTUALITÀ Labaro, gli allievi del Pascal presso l’Agenzia Spaziale Italiana

Labaro, gli allievi del Pascal presso l’Agenzia Spaziale Italiana

Pascal-presso-ASI

Il 14 febbraio 2019 si è svolto l’evento ufficiale di apertura dell’Ufficio ESERO Italia, presso la sede dell’Agenzia Spaziale Italiana con la partecipazione di un gruppo selezionato di scuole. L’European Space Education Resource Office, o ESERO, è il principale progetto educativo dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) nel campo dell’educazione scolastica primaria e secondaria in Europa.

In particolare, il progetto ESERO utilizza lo spazio come un contesto potente e stimolante per l’insegnamento e l’apprendimento delle materie curriculari STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Matematica).

Lo spazio non è in sé materia di insegnamento, quanto un ambiente che mette a disposizione modelli reali di metodologia scientifica contemporanea, collaborazione multidisciplinare, accesso a dati scientifici all’avanguardia, e a strutture e ruoli professionali nel campo STEM.

All’ANISN è stato affidato l’incarico di capofila del gruppo di partner che realizzerà il progetto in Italia a partire dall’anno scolastico 2018-2019. I partner includono l’Università La Sapienza di Roma e il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), nonché due organizzazioni operanti nel campo della formazione: il Movimento di Cooperazione Educativa, con il gruppo di Pedagogia del Cielo, e l’Associazione Nazionale Presidi (ANP), per il tramite della sezione Lazio.

Nel corso del 2019, primo anno del progetto, ANISN sarà impegnata nella preparazione di circa 30 formatori ESERO, con l’obiettivo di formare un minimo di 200 insegnanti sul territorio nazionale nel 2019, e di far crescere questo numero negli anni successivi. Tale obbiettivo sarà efficientemente coadiuvato dalla partecipazione delle sezioni e dei centri Inquiry Based Science Education (IBSE) dell’ANISN, presenti su tutto il territorio nazionale, a garanzia di uno degli obiettivi del progetto ESERO: raggiungere capillarmente tutto il territorio in una logica di inclusione e pari opportunità.

Anche gli allievi ed i docenti  dell’istituto tecnico tecnologico e liceo scienze applicate “Biagio Pascal”, diretto dal dinamico Prof. Antonio Volpe, hanno partecipato ed aderito al progetto proposto dalla referente prof.ssa Annalisa  Terracina, vincendo anche il primo e secondo posto di un contest dedicato a tematiche scientifiche.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome