Home TEMPO LIBERO Dalla Cassia all’Eliseo il Festival del Teatro Patologico

Dalla Cassia all’Eliseo il Festival del Teatro Patologico

Festival-Patologico-Eliseo

Nel 1978 l’Italia fu il primo paese a mondo a chiudere definitivamente i manicomi: in occasione dell’anniversario, per dieci giorni consecutivi, dal 4 al 14 ottobre, il Teatro Eliseo ospiterà il Festival del Teatro Patologico dal titolo “1978, Legge 180 – 2018 illusioni, sogni, speranze” con un fitto calendario di eventi che affronteranno i quarant’anni della Legge Basaglia e l’importanza del teatro terapia.

Madrina del festival sarà Claudia Gerini. Ad organizzarlo e dirigerlo Dario D’Ambrosi, quel (con tutto il rispetto) “matto” di un attore, regista, fondatore e direttore del Teatro Patologico ubicato in via Cassia 472, uno dei maggiori artisti d’avanguardia italiani e autore di spettacoli che tendono ad indagare la follia al fine di ridare “dignità al matto”. Insomma, da oltre trent’anni anni uno dei più interessanti fenomeni teatrali della scena nazionale.

E così, dopo il grande successo riscosso lo scorso 16 maggio al Parlamento Europeo e precedentemente presso le Nazioni Unite di New York in occasione della giornata mondiale delle persone con disabilità, e dopo aver ricevuto un importante riconoscimento dal Dipartimento per gli Affari Economici e Sociali (DESA) delle Nazioni Unite, il Teatro Patologico lascia per un anno la sua naturale sede di via Cassia 472 per trasferire il suo festival nel Teatro Eliseo con un programma che prevede spettacoli, convegni, proiezioni di film, un concerto e una mostra pittorica e fotografica.

Gli spettacoli saranno interpretati dagli allievi attori che hanno frequentato e frequentano il primo corso universitario al mondo di “Teatro Integrato dell’Emozione” fondato in collaborazione con l’Università di Tor Vergata rivolto ad utenti disabili psichici e/o fisici.

In apertura del festival la mostra “Uno sguardo dentro” di Cinzia Bevilacqua e Alessandro Montanari e lo spettacolo “I Giorni di Antonio” scritto e diretto e interpretato da Dario D’Ambrosi e Celeste Moratti, la vera storia di un ragazzo disabile cresciuto in un pollaio.

Dal 5 al 7 andrà in scena lo spettacolo “Tito Andronico” una riscrittura moderna del testo Shakespeariano ambientata in una casa di cura e allestita da Dario D’Ambrosi. Dal 9 all’11 sarà invece la volta di “Pinocchio” il celebre testo di Collodi rivisitato da Claudia Vegliante, mentre dal 12 al 14 “Il trip di Don Chisciotte”una fuga metaforica dal quotidiano,con la regia di Francesco Giuffrè.

All’ultima replica dello spettacolo seguirà la cerimonia di consegna attestati e la conclusione del festival è affidata alla celebre band romana, i “Ladri di carrozzelle”.

Il programma 

Giovedì 4 ottobre
ore 18: Cerimonia di Apertura del Festival e inaugurazione della mostra fotografia di Alessandro Montanari e della mostra pittorica di Cinzia Bevilacqua.
ore 21: Spettacolo teatrale “I Giorni di Antonio”

Venerdì 5 ottobre: ore 21: Spettacolo teatrale “Tito Andronico”

Sabato 6 ottobre: ore 21: Spettacolo teatrale “Tito Andronico”

Domenica 7 ottobre: ore 17.00: Spettacolo teatrale “Tito Andronico”

Martedì 9 ottobre ore 21: Spettacolo teatrale “Pinocchio”

Mercoledì 10 ottobre: ore 21: Spettacolo teatrale “Pinocchio”

Giovedì 11 ottobre: ore 21: Spettacolo teatrale “Pinocchio”

Venerdì 12 ottobre: ore 21: Spettacolo teatrale “Il Trip di Don Chisciotte”

Sabato 13 ottobre: ore 21: Spettacolo teatrale “Il Trip di Don Chisciotte”

Domenica 14 ottobre
ore 17.00: Spettacolo teatrale “Il Trip di Don Chisciotte”
ore 18.30: Consegna attestati agli alunni del primo corso universitario al Mondo di “Teatro Integrato dell’Emozione”
ore 19.00: Conclusione del festival con il concerto dei “Ladri di carrozzelle”

Per informazioni e biglietti
http://www.teatroeliseo.com/

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome