Home CRONACA Buche e crateri sulle strade di Roma Nord

Buche e crateri sulle strade di Roma Nord

buche e crateri

Complice prima la neve, poi il ghiaccio e infine la pioggia delle ultime 36 ore (e le previsioni dicono che ne avremo minimo per altrettante) in tutta la capitale si assiste non più solo allo sgretolamento dell’asfalto ma a veri e propri crateri disseminati sulle principali arterie e sulle strade a maggior traffico.

Ai confini di Roma Nord vengono segnalate buche pericolosissime in via di Baccanello, a Cesano, dove ieri sera erano più di una dozzina le auto ferme con gomme, cerchioni o cuscinetti spaccati.

Via Cassia e via di Grottarossa sembrano essere state bombardate” segnala una residente su facebook  mentre un’altra fa sapere, alle 21 di ieri sera, che in “via Cassia davanti alla rampa del GRA, c’è un cratere: siamo almeno in 5 ad avere una ruota squarciata“.

E non si scherza nemmeno in zona Prima Porta dove via di Valle Muricana a forza di crateri è diventata un colabrodo. E la Flaminia non è da meno. Questa mattina traffico rallentatissimo a causa di un mezzo della manutenzione stradale con addetti intenti a ricoprire le buche all’altezza del centro Euclide mentre già da ieri sera venivano segnalate crateri nel tratto fra Saxa Rubra e via di Grottarossa in ambedue i sensi. Alle 23 erano circa cinque le auto con le gomme a terra.

La testimonianza arriva ancora dai social: “Una di quelle macchine era la mia… meno male che non ho l’abitudine di correre! Non ho visto una buca enorme e la ruota é praticamente esplosa e dopo di me é successa la stessa cosa ad un’altra macchina“.

E neanche le arterie centrali restano estranee alla formazione di crateri stando a quel che ci scrive un lettore questa mattina: “ieri per la seconda volta in 4 giorni mia moglie ha rotto una gomma prendendo una buca lungo la tangenziale tra Ponte delle Valli e via Salaria direzione Stadio Olimpico. ieri sera in quel tratto di strada c’erano almeno  altre sette macchine che avevano rotto i pneumatici è 2 motorini caduti“.

E proprio nello stesso punto questa mattina si è aperto un vero cratere pieno d’acqua diventato subito piccolo lago presidiato dalla Polizia Locale in attesa che venga richiuso. Conseguenza, una coda interminabile in direzione Salaria.

Ma è possibile che ogni giorno che passa le nostre strade si aprono come se fossero delle telline, delle vongole, delle cozze, scegliete voi il mitile tanto cambiando il nome il risultato è sempre lo stesso?” ironizza amaramente su facebook una residente di Roma Nord.

Ma non finisce così, il bollettino di fine pomeriggio non è da meno. Per leggerlo cliccare qui

Edoardo Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Secondo voi, siccome stamattina pur andando pianissimo sulla Salaria, ho preso con lo scooter due buche una dietro l’altra pericolosissime, ci sono gli estremi per una denuncia al Comune?????

  2. Via Guido Banti era in pessime condizioni prima ancora che nevicasse. In alcuni tratti delle strade che percorro quotidianamente per recarmi in ufficio buche e crateri erano già presenti e la nevicata ha solamente aggiunto qualche cosa alla già pessima situazione. A Roma è sufficiente qualche giornata di pioggia per creare questi sfaceli nel manto stradale.

  3. Nei miei 70 anni di vita vissuta a Roma, dall’età della ragione ho visto la città governata da Sindaci appartenenti a molteplici schieramenti politici e comunque tutti, chi più e chi meno, sufficientemente competenti per ricoprire l’importante MISSIONE. Mai c’è stata una figura che ha dimostrato tanta incompetenza e incapacità gestionale come quella attuale. Le gestioni dei 5 Stelle sono come le buche e chi le conosce le evita.

  4. ho scritto in municipio per le buche su grottarossa, la risposta è stata ci segnali i civici di riferimento. ne ho segnalati 10 ma sono almeno 100

  5. Il problema non consiste nel fatto che non vengano immediatamente richiuse le buche, bensì nel fatto che si aprano ! A Stoccolma quando nevica si aprono buche? Ecco, da noi il problema non è di questa o quella giunta comunale, ma proprio dal modo italiota e mafioso in cui è fatta la pavimentazione stradale.

  6. La gestione di Roma da parte della signora Raggi si è dimostrata la peggiore partendo dai tempi della Roma dei Cesari. A loro difesa denunciano il comportamento delle vecchie amministrazioni, ma sono due anni che gestiscono loro roma ed i risultati sono evidenti. Speriamo che non amministrino l’Italia!!!!!!!!!!!!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome