Home PONTE MILVIO Ponte Milvio, al via i “Martedì del Pascal”

Ponte Milvio, al via i “Martedì del Pascal”

pascal via dei robilant
Percorso obesità: Centro per la cura dell’obesità

Incontri periodici per riflettere sulla contemporaneità coinvolgendo scrittori, ricercatori universitari, giornalisti, artisti, esponenti del mondo scolastico e del lavoro con l’obiettivo di metterli a confronto offrendo al pubblico di studenti, genitori, operatori della conoscenza e a semplici cittadini curiosi occasioni di dibattito e crescita culturale.

Sono i “Martedì del Pascal“, promossi dall’Istituto Tecnico Tecnologico e liceo delle Scienze Applicate “Biagio Pascal”  e dall’Associazione “Le ragioni del cuore-Gli amici del Pascal” che prendono appunto il via martedì 6 marzo alle 15 nell’Aula Magna dell’Istituto in via dei Robilant 2, a pochi metri dal piazzale di Ponte Milvio.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Primo tema l’inclusione, con la presentazione del libro “Filosofia, prassi e norme dell’inclusività”.

“Includere è la parola d’ordine dei tempi presenti, il che significa consentire a tutti la partecipazione alla vita democratica e favorire la nascita e il consolidamento di vincoli solidaristici in una società complessa, plurale e multiculturale”.

Lo scrive Maria Elena Viscardi, docente di Storia e Filosofia, autrice di articoli filosofici per riviste specializzate e giornalista pubblicista, nell’introduzione del libro di cui lei stessa è autrice insieme a Giovanni Chiappetta, Giuseppe Desideri, Elvia Feola, Generosa Manzo e Angelina Vivona (prefazione di Luciano Chiappetta).

A spiegare il senso di questo ultimo lavoro realizzato con Guida editori e l’Associazione Nazionale Scuola Italiana è proprio Maria Elena Viscardi  nel paragrafo introduttivo.

“Se la discriminazione è l’esito infausto dell’esclusione e si traduce nell’essere messi in disparte, nell’essere ghettizzati, nell’essere additati come diversi rispetto ad una presunta norma ideale e sovente nell’essere umiliati, l’integrazione, perseguita con solerzia in ambito scolastico attraverso la deistituzionalizzazione e l’eliminazione delle classi differenziali, non è riuscita a medicare la dignità ferita di quanti nel recente passato si sono sentiti non pienamente riconosciuti nella loro unicità, irripetibilità e specialità.
Occorre, dunque, inclusività, autentica equità sociale, cura educativa di bisogni differenti in una scuola aperta a tutti, in grado di essere luogo di crescita individuale e comunitaria, punto di riferimento culturale (in un’ottica life long learning) di un territorio valorizzato nelle sue risorse e prospettive di crescita, palestra di democrazia, di valori civili e di abilità per la vita (skills for life)….” 

Il 6 marzo, il primo “Martedì del Pascal” sarà presieduto dal dott. Luciano Chiappetta, Consigliere ministero e Membro Consiglio superiore della Pubblica Istruzione e dalla prof.ssa Immacolata Arpino, Dirigente Scolastico del liceo classico “P.Virgilio”.

Interverranno i coautori del libro, prof. Giuseppe Desideri, Pedagogista, Presidente Nazionale AIMC (Associazione italiana maestri cattolici); la prof.ssa Generosa Manzo, Vice Presidente nazionale ANSI (Associazione nazionale scuola italiana) e la prof.ssa Maria Elena Viscardi, giornalista, docente.

Modera ed introduce la prof.ssa Germana Paoletti, Ufficio Scolastico Regionale Lazio.

A fare gli onori di casa saranno il presidente dell’associazione “Gli Amici del Pascal”, prof. Sergio Bonetti, ed il dirigente scolastico del Pascal prof. Antonio Volpe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome