Home TEMPO LIBERO Da Capo Verde a Ponte Milvio, è Creology di Carmen Souza

Da Capo Verde a Ponte Milvio, è Creology di Carmen Souza

carmen souza

Domenica 11 febbraio, alle 19, nel Teatro Eduardo De Filippo Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, in viale Antonino di San Giuliano – a pochi passi da Ponte Milvio – concerto in esclusiva di Carmen Souza, sintesi creola di tutto il soul del mondo, con  i fedelissimi Theo Pascal (basso elettrico e contrabbasso) ed Elias Kacomanolis (batteria e percussioni).  L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Carmen Souza, 37 anni, nelle cui vene scorre sangue portoghese e capoverdiano – origini queste che le regalano una voce particolarissima – è una famosa cantante ed una delle voci di world music più conosciute e potenti a livello internazionale.

Domenica 11 febbraio presenterà il suo ultimo album Creology: si tratta di un disco che celebra la musica creola nelle sue varie e affascinanti declinazioni e che porterà sul palco del Teatro Eduardo De Filippo i suoni e i ritmi dell’ormai conosciutissimo “Souza-Pascal AfroSound”.

In ‘Creology’ la musica segue la rotta di un percorso transatlantico, dai paesi portoghesi ex coloniali, come Capo Verde, Mozambico, Angola, attraverso il mare fino in Brasile, Cuba per atterrare sulle coste di New Orleans.

Affiorano così ritmi come Batuque, Funana, Semba, Quilapanga, afro-brasiliano, suoni cubani e, sullo sfondo, l’eco di New Orleans. Il tutto miscelato per creare quello che è stato definito come il Souza-Pascal AfroSound.

Domenica 11 febbraio, il concerto di Carmen Souza è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, converrà quindi non attardarsi. Inizia alle 19 ed è bene ricordare che al Teatro Eduardo De Filippo si accede attraverso l’ingresso di viale Antonino di San Giuliano angolo via Mario Toscano.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome