Home POLITICA Elezioni 2018, ecco chi e come può votare a casa propria

Elezioni 2018, ecco chi e come può votare a casa propria

voto domiciliare

In vista delle prossime elezioni politiche e regionali fissate per domenica 4 marzo, il Campidoglio ricorda che esiste la possibilità del voto domiciliare per gli elettori affetti da infermità che non permettono di uscire di casa per andare a votare.

L’avviso, pubblicato sul sito del Comune, informa infatti che chi vuole usufruire di tale opportunità deve far pervenire al Sindaco un’espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora, corredata della prescritta documentazione sanitaria, in un periodo compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione, quindi da martedì 23 gennaio fino a lunedì 12 febbraio. 

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l’indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico, e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dalla ASL di competenza.

In particolare – spiega il sito del Comune – il certificato medico, per non indurre incertezze, deve riprodurre l’esatta formulazione normativa di cui all’art. 1 del decreto-legge 3 gennaio 2006, n.1 convertito con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006 n. 22, come modificato dalla legge 7 maggio 2009, n. 46“.

La domanda per il voto domiciliare deve essere inviata o consegnata a mano al Comune di Roma, Segretariato Generale – Direzione Coordinamento Servizi Delegati, Ufficio Sezioni Ospedaliere – via Petroselli 50, 00186 Roma.
Per ulteriori dettagli e modalità operative cliccare qui

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome